• Home -
  • Salute-
  • Sesso-
  • Fare l'amante di un uomo sposato: considerazioni tra mente e cuore

Fare l'amante di un uomo sposato: considerazioni tra mente e cuore 

Essere l'altra non è facile, anzi. Soprattutto se ci si innamora, fare l'amante di un uomo sposato significa andare incontro anche a grandi sofferenze. Ne varrà la pena?

di Serena Allevi

 

L'Italia pare essere un Paese di infedeli e il 60% delle infedeltà si consumerebbe, secondo recenti statistiche sul luogo di lavoro. A volte, le relazioni extraconiugali sono semplicemente avventure sessuali ma, in altri casi (e non sono pochi), può scattare l'innamoramento da parte di uno degli amanti o di entrambi. Quando è la donna a essere l'amante di un uomo sposato, si insinuano alcune dinamiche potenzialmente molto dolorose. Infatti, essere l'altra donna non è affatto semplice: non si è sempre al centro delle altrui attenzioni, la relazione perde la caratteristica dell'unicità, il concetto di fedeltà esce dalle dinamiche di coppia. Inoltre, in questo tipo di rapporti, si innescano gelosie, risentimenti, silenzi e, a volte, vendette. La donna che fa l'amante è, spesso ma non sempre, una persona insicura e con scarsa autostima. Questo tipo di condizione, però, non può che peggiorare in una relazione così difficile e, per certi versi, "monca". Ne vale davvero la pena? Se si respira felicità, forse sì ma non per sempre. Se l'infelicità, invece, diventa il leit motiv di questo tipo di relazione allora la risposta è sicuramente un no. Un no per salvarsi e concedersi la possibilità di essere l'unica, di sentirsi amata e, soprattutto, finalmente libera

© Riproduzione riservata
Twittalo come vuoi! Dillo @DonnaModerna
Pubblica un commento
 
 
salute/sesso/amante-uomo-sposato-consigli$$$Fare l'amante di un uomo sposato: considerazioni tra mente e cuore
Mi Piace
Tweet