Caro, cosa ti succede stasera? 

Mentre fate l'amore, improvvisamente l'erezione se ne va. E tu rimani lì un
po' turbata e un po' insoddisfatta. Ecco un pronto soccorso per salvare l'eros

di Maria Elena Barnabi  - 11 Maggio 2005

Non che lui abbia dei problemi veri e propri. Però a volte non ce l'ha fatta e vi siete dovuti fermare a metà. Oppure la sua erezione non era abbastanza vigorosa per darvi piacere. «Il fatto che alcuni uomini soffrano di episodici momenti di impotenza o che a volte abbiano un'erezione meno solida di un tempo non è sempre sintomo di una malattia» rassicura Emmanuele A. Jannini, sessuologo dell'università dell'Aquila.

«L'uomo però sa che c'è qualcosa che non va e si sente inadeguato. Ecco perché noi specialisti abbiamo definito questa condizione un vero e proprio "disagio sessuale". Una situazione che sembra riguardare circa un milione e mezzo di italiani». Ma, di fatto, come bisogna comportarsi quando il proprio compagno ha queste défaillances? Innanzitutto, dicono gli esperti, bisogna essere comprensive: l'erezione non è un automatismo.

Anzi è un meccanismo delicato e fragile, che si può interrompere per mille motivi. Ecco perché sul momento vale la pena di fare qualche generoso tentativo prendendosi cura di lui e del suo piacere. «Ma solo se queste coccole non aumentano l'ansia del compagno. Altrimenti è meglio rimandare» consiglia l'esperto. «Spesso, per esempio, se non si riesce a fare l'amore alla sera, lo si fa al mattino. Semplicemente perché si rompe una catena negativa di ansia e preoccupazioni». Quando però da soli non si riesce a recuperare l'intesa, una visita dall'andrologo può servire. Intanto perché il medico può rassicurare l'uomo sul suo stato di salute e sul fatto che tutto funziona a dovere.

E poi perché lo specialista potrebbe consigliare, per un breve periodo, l'utilizzo di farmaci che assicurano l'erezione, mettendo così a tacere l'ansia. «Un consiglio a tutte le donne: non insistete chiedendo spiegazioni al partner» conclude il professor Jannini. «Lui stesso non ne conosce il motivo. Così come voi non sapete perché certe volte raggiungete l'orgasmo e altre no. I percorsi che portano al piacere sono spesso oscuri. E questo vale anche per gli uomini».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/sesso/caro-cosa-ti-succede-stasera$$$Caro, cosa ti succede stasera?
Mi Piace
Tweet