Nuovo eros, ma stesso partner 

Dopo tanti anni insieme, è facile entrare nella routine. Però vivacizzare la vita sessuale è possibile. Con un percorso in cinque tappe

di Giusy Cascio  - 01 Marzo 2007

Annoiate a letto? La soluzione è semplice. «Cambiare pratiche erotiche, tenendosi lo stesso uomo» consiglia lo psicosessuologo Fabrizio Quattrini, presidente dell'Istituto di sessuologia scientifica di Roma. «Sì, perché è proprio nelle coppie consolidate che il piacere si apprezza di più». Basta imparare ad allenarsi. Come? Con questo percorso in cinque tappe, messo a punto dal nostro esperto.

1 Il primo passo da fare si chiama breaking. Ovvero si comincia da una pausa. E ci si astiene dai rapporti per un breve periodo, circa due settimane. Limitandosi a intercettare il desiderio di lui, ma senza mai cedere completamente alle sue avances. Questa castità volontaria servirà a stimolare le fantasie del partner.

2 Subito dopo si passa al teasing, (aumentare la tensione, dall'inglese). Con lo sguardo, la donna può inviare messaggi erotici fortissimi, che l'uomo riconosce istintivamente eccitandosi subito. Per esempio, la donna può dilatare le pupille proprio come avviene, inconsapevolmente, durante l'orgasmo. Difficile? No, basta fissare per qualche istante la fiamma di una candela accesa e poi girarsi a guardare lui. In questo modo lei riuscirà a lanciargli un messaggio di seduzione inequivocabile, a cui difficilmente il partner potrà sottrarsi.

3 Il terzo punto da mettere in pratica è il monitoring (cioè sorvegliare). Che cosa? Ma tutte le reazioni fisiche del compagno. Di solito la donna fa il contrario e si aspetta che sia lui a intuire i gesti che danno piacere. Invece, per ottenere ciò che vuole, dovrà fargli provare le sensazioni che lei ama ricevere. Come i piccoli baci sui capezzoli o le dolci carezze sulla nuca.

4 Con l'accorgimento successivo, il doigting (dal francese doigt, “dito”), è possibile aumentare la durata del rapporto. Per evitare che lui raggiunga il massimo piacere troppo in fretta, gli si può proporre un malizioso gioco di attese: chiedergli di usare solo le dita, senza arrivare alla penetrazione prima di mezz'ora. L'effetto è più piacevole se il partner è bendato, perché potrà concentrarsi sul corpo della compagna senza distrazioni.

5 Rinnovare l'intesa, infine, significa anche saper raggiungere l'equilibrio o, come dicono gli americani, il balancing tra le richieste e i complimenti. Quindi, a letto è bene alternare i «Fai questo!» con i «Continua così...». Parole che gratificano l'uomo nella sua virilità e riaccendono l'eros.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
salute/sesso/nuovo-eros-ma-stesso-partner$$$Nuovo eros, ma stesso partner
Mi Piace
Tweet