Quando l'amore diventa un rituale 

Atmosfera perfetta e preparazione accurata. Per alcune donne a letto è vietato improvvisare. Ma senza spontaneità, il desiderio se ne va

di Maria Elena Barnabi  - 27 Settembre 2006

La serata completamente libera da altri impegni, la cena nel forno, le candele accese. E poi le gambe perfettamente depilate, la biancheria sexy, l'abito elegante: alcune non fanno l'amore se tutto, ma proprio tutto, non è impeccabile. Certo, preparare l'atmosfera giusta è un gesto di tenerezza e di cura verso se stesse e il partner. Ma quando diventa un rituale obbligatorio prima di ogni incontro amoroso, si perde tutta la spontaneità e la giocosità del sesso inaspettato, libero, senza costrizioni. È normale quindi che nascano discussioni e recriminazioni, perché gli uomini si sentono trascurati e soprattutto non desiderati.
«Ed effettivamente un problema con il desiderio esiste» spiega Maria Malucelli, psicoterapeuta della coppia e sessuologa di Roma. «Perché queste donne non si eccitano se tutto non è esattamente come si sono immaginate». Alla base del loro comportamento c'è una forte insicurezza e una grande paura di essere rifiutate. «Le “perfezioniste del sesso” non si accettano così come sono e non si sentono sensuali a sufficienza quando sono al naturale» riprende l'esperta. «Così si nascondono dietro una maschera. Gli abiti sexy, la biancheria raffinata, l'aspetto super curato sono sforzi per migliorare l'immagine che hanno di sé».
Tra l'altro, questa ricerca quasi maniacale della perfezione attiva una parte del cervello, quella razionale, che inibisce la zona limbica, cioè l'area della mente deputata alla spontaneità, al gioco, al desiderio. Ecco perché, di volta in volta, eccitarsi diventa sempre più difficile e il rituale più lungo ed elaborato. Che cosa si può fare per rompere la routine e riscoprire un sesso più libero e naturale? «Prendere coscienza di questa situazione, e riflettere su quanto poco ci si piace è già un buon passo in avanti» spiega la psicoterapeuta Maria Malucelli. «E poi è inutile sforzarsi subito di fare l'amore in un altro modo. All'insicurezza si aggiungerebbe l'ansia e così eccitarsi diventerebbe ancora più difficile. Meglio cominciare dal cambiare il rapporto con il proprio corpo». Come? Innanzitutto bisogna imparare a stare nude: spogliarsi quando si sta a casa da sole è una buona abitudine. Il secondo esercizio poi è un classico della sessuologia: ci si mette senza abiti davanti allo specchio e, anziché notare tutti i difetti, si cerca di scoprire le parti belle e i punti forti del corpo. Sapendo che, da domani, questo sarà l'unica maschera che si indosserà.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/sesso/quando-l-amore-diventa-un-rituale$$$Quando l'amore diventa un rituale
Mi Piace
Tweet