Se a letto lui è troppo lento 

Altro che veloci! Alcuni uomini hanno il problema opposto. E le donne alla fine perdono il desiderio. Ecco come uscirne

di Maria Elena Barnabi  - 25 Gennaio 2006

In genere le donne si lamentano perché il partner a letto è troppo veloce. Eppure (lo credereste?) alcune hanno il problema opposto: lui è così lento che, alla fine, lei perde ogni poesia e lui rinuncia al suo orgasmo. «Succede: alcuni uomini, per natura, hanno bisogno di una stimolazione più lunga, come spesso accade alle donne» avverte il sessuologo Emmanuele A. Jannini.

«Ma più spesso la verità nascosta è che questi maschi non sono capaci di lasciarsi andare fino in fondo davanti alla compagna. Tant’è vero che quando si regalano momenti di piacere da soli non sono mai in ritardo». Da dove nasce questa paura? Questo è uno dei casi in cui si può rispolverare l’impostazione classica della psicologia: l’uomo associa l’idea dello sperma allo sporco, magari perché durante la pubertà la madre lo ha colpevolizzato per le polluzioni notturne tipiche dell’adolescenza. E per questo motivo fatica a raggiungere l’orgasmo con la partner, teme che lei, a sua volta, non lo approvi. «Certo sono pensieri nascosti e irrazionali, di cui l’uomo non si rende conto» avverte Jannini. «Ma che si manifestano con alcuni atteggiamenti tipici: lui corre in bagno a lavarsi subito dopo l’orgasmo, oppure non ama i rapporti orali, cosa che invece agli uomini in genere piace molto. Se le cose stanno così, la partner lo può davvero aiutare a lasciarsi andare, magari chiedendogli un extra di coccole anche quando si è finito di fare l’amore e spiegandogli che in un rapporto è bello condividere tutto».

A volte però la pubertà e l’inconscio non c’entrano nulla: semplicemente lui ha tempi così lunghi perché è un rigido e teme di perdere il controllo durante l’orgasmo. «Spesso gli uomini così sono anche molto testardi e ostinati, di quelli che vogliono organizzare tutto nei minimi dettagli» riprende l’esperto. «Con un partner così non serve ragionare, dirgli che si deve lasciare andare o cercare di realizzare le sue fantasie nella speranza di eccitarlo sempre più» spiega l’esperto. «Perché più cresce l’eccitazione più lui aumenta lo sforzo per non lasciarsi andare. Se la partner lo vuole aiutare dovrebbe invece giocare d’astuzia per riuscire a vincere le sue resistenze in modo dolce e indolore. Per esempio può cominciare a esplorare tutto il corpo, tralasciando i genitali, in modo da concentrarsi sulle sensazioni di piacere. Quando poi lui è distratto dalle coccole, è il momento di prenderlo alla sprovvista, senza dargli il tempo di alzare le barriere. Così, finalmente, scoprirà quanto può essere bello affidarsi alla propria compagna».

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/sesso/se-a-letto-lui-e-troppo-lento$$$Se a letto lui è troppo lento
Mi Piace
Tweet