Sesso durante il ciclo: 5 cose da sapere

  • 1 6
    Credits: Shutterstock

    Fare sesso mentre si è alle prese con il ciclo mestruale è una scelta delicata e del tutto personale che dipende da molteplici fattori come l’intensità delle mestruazioni, la sensazione di eventuale disagio (tua o del partner) e l’aumento o calo di desiderio in quei giorni.

    Non è detto che il sesso durante il ciclo sia meno piacevole, anzi, per molte è addirittura più soddisfacente ma, come detto, si tratta di una condizione assolutamente personale.

    Non devi sentirti obbligata, ma è giusto che tu sappia che puoi comunque farlo.

  • 2 6
    Credits: Shutterstock

    Parlane prima con il partner

    Non tutti amano il sesso durante il ciclo, perciò è meglio non iniziare un rapporto quando hai le mestruazioni, per poi fare una sorpresa imbarazzante al tuo compagno e ricevere una risposta potenzialmente frustrante per te.

    Invece, parlane prima con lui serenamente e scopri cosa ne pensa di questa tua condizione. Probabilmente ha un'opinione al riguardo che è giusto rispettare.

  • 3 6
    Credits: Shutterstock

    Limitati alla posizione del missionario

    Sdraiandoti sulla schiena ridurrai il flusso di sangue durante il rapporto.

    Fai attenzione anche alla penetrazione profonda, perché la tua cervice potrebbe essere più bassa e più sensibile durante il ciclo. Se avverti dolore, comunicalo al tuo compagno e continuate con più delicatezza e cautela.

  • 4 6
    Credits: Shutterstock

    Usa un contraccettivo

    Quando hai il ciclo, sei più vulnerabile alle malattie sessualmente trasmissibili e alle infezioni, per cui non trascurare di proteggerti.

    Inoltre, se è vero che è meno probabile rimanere incinta, ciò non è impossibile. Perciò, se pensavi di poter fare sesso senza rischi, dovrai comunque fare attenzione e usare un preservativo, la pillola, il diaframma o i cerotti contraccettivi.

    L'ideale rimane comunque il profilattico, che è l'unico a proteggere anche dalle malattie che si trasmettono durante il sesso.

  • 5 6
    Credits: Shutterstock

    Limita i rapporti ai giorni più "leggeri" del ciclo

    Questo è un consiglio fondato sul buon senso. Se sai che gli ultimi tre giorni del ciclo sono più leggeri dei primi due, non fare sesso durante le prime 48 ore. Lascia che l'attesa salga ed eviterai così di dover fare lavatrici su lavatrici.

    Se invece il tuo compagno non ha problemi ed è disposto a fare sesso anche nel primo giorno di mestruazioni, valuta la situazione e fai come ti senti. Un paio di giorni non cambieranno il suo desiderio e magari tu ti sentirai meno a disagio.

  • 6 6
    Credits: Shutterstock

    Oppure fallo sotto la doccia

    Si tratta del metodo più pulito fin da subito e rappresenta, inoltre, un cambio di scenario. Quando sarete sotto l'acqua, l'altro flusso diventerà molto meno evidente. Se hai una doccia in cui potete entrare comodamente in due, provateci!

/5

Per molti è ancora un tabù, ma non c'è niente di rischioso o di disdicevole nel sesso durante le mestruazioni. Semmai, ci sono alcuni accorgimenti da adottare. Ve li sveliamo qui

Il sesso durante il ciclo mestruale rappresenta ancora un tabù per molti, viene considerato un problema per i rapporti di coppia ed è persino ritenuto un comportamento impuro per alcune culture.

Da un punto di vista medico non ci sono particolari controindicazioni che impediscano o sconsiglino di avere dei rapporti sessuali nei giorni delle mestruazioni. Non vi è alcun pericolo per la salute, il ciclo non viene alterato e non ci sono particolari conseguenze a livello fisico. Invece, sul fatto che non si possa rimanere incinta bisogna fare un appunto. Se è vero che in quei giorni si è meno fertili e quindi le possibilità di concepimento sono ridotte, questo non significa che non ci sia alcun rischio di gravidanza.

Fare sesso durante il ciclo è soltanto una questione di scelta. Quando una coppia raggiunge un certo livello di intimità non c’è nulla che lo possa impedire, solo alcuni accorgimenti da adottare come, ad esempio, la scelta di posizioni che limitino il flusso, una penetrazione non troppo profonda e una bella doccia dopo... O, perché no, durante.  

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te