• Home -
  • Salute-
  • Sibutramina vietata: allerta sui farmaci contro l'obesità

Sibutramina vietata: allerta sui farmaci contro l'obesità 

I farmaci a base di sibutramina vengono ritirati dal mercato: hanno effetti collaterali troppo rischiosi

di Neva Ganzerla  - 26 Gennaio 2010

L'Agenzia Europea dei Medicinali  ha esteso anche all'Italia il divieto di vendita dei farmaci contenenti sibutramina.

Questa molecola viene normalmente impiegata per il trattamento dei pazienti obesi o in soprappeso che presentano complicanze come il diabete 2. È un riduttore dell'appetito strutturalmente simile all'anfetamina, pur agendo in modo differente.

In base alle ricerche eseguite  dall'Agenzia Europea dei Medicinali, risulta che gli effetti collaterali di questo farmaco sono troppo gravi rispetto ai benefici che offre.

Si è riscontrato infatti che il rischio di problemi cardiovascolari (come infarto e ictus) è molto più alto rispetto nei pazienti trattati con sibutramina rispetto a quelli trattati con placebo.I medicinali contenenti sibutramina saranno quindi tolti dal mercato e non potranno più essere prescritti dai medici.

Il Codacons  e l'AGI chiedono ora all'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco)  di rendere noti al più presto i nomi dei medicinali che contengono questa molecola. Tra i più noti c'è il Merida per il mercato statunitense e il Reductil, per l'Europa e l'Italia.

E a te hanno mai prescritto farmaci antiobesità? Vieni a parlarne nel forum

Fonte Agi NewsOn

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/sibutramina-vietata-allerta-sui-farmaci-contro-l-e2-80-99obesita$$$Sibutramina vietata: allerta sui farmaci contro l'obesità
Mi Piace
Tweet