Quando un amore finisce non si cancella

Credits: Corbis
1 4

Nel film Nessuno si salva da solo, tratto dal romanzo di Margaret Mazzantini e al cinema in queste settimane, c’è una scena illuminante. È quella in cui Gaetano (Riccardo Scamarcio) e Delia (Jasmine Trinca), al ristorante per organizzare i turni con i figli nella loro prima estate da separati, litigano furiosamente. A a un certo punto lui, che si è preso anche il dessert in faccia, la guarda e le dice: «Tu mi ami ancora». E lei si commuove.

«È vero: se si escludono i casi di rottura traumatica, quando un amore finisce non si cancella. Semmai si trasforma per poi durare per sempre» commenta Ilaria Marchetti, terapeuta e mediatrice famigliare. Ma prima di vivere il rapporto con l’ex in modo nuovo, si attraversa una fase di passaggio che non è indolore, durante la quale si può essere travolti da sentimenti ambivalenti, come accade a Delia nel film. Due esperte ci spiegano perché succede e quali errori evitare.

/5

Dopo una rottura, i sentimenti che provi per l’ex sono confusi. Qui i consigli per trasformare il legame che vi univa in un rapporto sereno

«I legami basati sulla dipendenza sono quelli che evolvono con più difficoltà. E che, quando si spezzano, portano a credere di non valere più niente senza l’altro» spiega Ilaria Marchetti, terapeuta e mediatrice famigliare

Non sempre i "ritorni di fiamma" sono negativi. Ecco un esempio che è anche una bellissima storia d'amore

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te