• Home -
  • Salute-
  • Soft drink? Sì ma con moderazione

Soft drink? Sì ma con moderazione 

Bibite gasate zuccherate responsabili del tumore al pancreas, secondo una ricerca americana

di Neva Ganzerla  - 16 Febbraio 2010

Per un gruppo di ricercatori dell'Università del Minnesota c'è una relazione tra il consumo di bibite zuccherate e cancro al pancreas.

Mark Pereira, autore dello studio, ha seguito un gruppo di 60.524 uomini e donne del Chinese Health Study per 14 anni e ha notato che chi beve più di 2 softdrink al giorno raddoppia la probabilità di contrarre un tumore al pancreas.

Gli alti livelli di zucchero contenuti nelle bibite aromatizzate aumentano il livello di insulina nel corpo e questo contribuisce  alla crescita delle cellule tumorali del pancreas.

Susan Mayne, direttore della Yale Cancer Center, ha dichiarato che il risultato della ricerca pur essendo interessante non tiene in considerazione gli altri fattori di rischio noti come il fumo o il consumo di carne rossa.

Le case produttrici di bevande gasate replicano sottolineando che i prodotti sono sicuri e che le informazioni nutrizionali sono ben visibili sull'etichetta.

L'Associazione dei consumatori Altroconsumo  evidenzia che questi drink sono composti da acqua e zucchero, più una piccolissima parte di aromi. In ogni bicchiere di bibita (200ml) sono contenuti ben 6 cucchiaini di zucchero, cioè un apporto di calorie vuote e nessun nutriente essenziale, per un totale di 100 calorie a bicchiere .

Quindi, magari il tumore al pancreas non è strettamente dipendente da una bibita in più, ma l'obesità sì. La moderazione quindi è d'obbligo, soprattutto con i bambini, principali destinatari degli spot pubblicitari e i più a rischio in termini di sovrappeso.

Bibite gasate zuccherate sotto accusa: tu cosa ne pensi? Dillo nel forum

Fonte Agi NewsOn

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/soft-drink-si-ma-con-moderazione$$$Soft drink? Sì ma con moderazione
Mi Piace
Tweet