Test per le allergie: attenti a quelli falsi 

In ambulatorio, in farmacia, perfino al centro estetico: i falsi test per la diagnosi di intolleranze e allergia sono ovunque. Facciamo chiarezza con la specialista in allergologia

di Alessandra Montelli

In parallelo all'aumento delle allergie, aumentano costantemente anche i falsi allergici e i falsi intolleranti, vittime di test-bufala senza alcun valore scientifico proposti da erboristerie, farmacie, ambulatori e studi medici.
 
Le affermazioni dell'European Academy and Clinical Immunology parlano chiaro: solo l'1% degli esiti dei test "naturali" proposti rivela un'effettiva patologia di natura immunologica.

A fare da eco gli immunologi e allergologi che ogni giorno effettuano le prove allergiche scientifiche e, quindi, veritiere:
«Tra i test più richiesti figurano quelli per la verifica delle intolleranze alimentari - conferma la professoressa Maria Teresa Ventura, Professore Associato di Medicina Interna Responsabile Unità Operativa Semplice di Immunoallergologia Geriatrica del Policlinico Bari - alcuni arrivano ad essere molto fantasiosi e persino "fai da te", ma sono tutti privi di riscontri scientifici.

I test per le allergie inattendibili più noti sono:
- il test citotossico: si fa attraverso il contatto al microscopio delle cellule degli alimenti sospetti con i globuli bianchi del paziente; - il test del potenziale elettrico: valuta le modifiche della resistenza elettrica della cute a contatto con l’allergene;
- vega-test: si effettua tramite punture della cute;
- test del capello;
- test con elettrodi: alcuni elettrodi vengono collegati al corpo del paziente mentre questi tiene in mano una boccetta contenente l'essenza di alcuni prodotti alimentari potenzialmente allergenici. Le variazioni del campo elettrico registrato testimonierebbero la presenza di un'allergia o di un'intolleranza».

Il percorso di ricerca degli allergeni è invece molto lungo e faticoso e ricorre necessariamente agli esami del sangue, ai prick test e ai test a respiro, gli unici ritenuti univocamente validi dalla comunità scientifica internazionale. Li vediamo nella gallery in alto.

Vi ricordiamo che tutti gli articoli, i consigli, le indicazioni e i contenuti del sito sono rivolti a persone maggiorenni e in buono stato di salute, rivestono carattere esclusivamente divulgativo e informativo e non devono in alcun modo intendersi come sostitutivi di pareri medici. Vi consigliamo di chiedere sempre il parere del Vostro medico di fiducia, a cui nessuno, privo degli stessi titoli e autorizzazioni, può legalmente sostituirsi, per qualsiasi decisione riguardante il vostro stato di salute, qualsiasi terapia, o cura. In nessun caso lo staff del sito o l’editore potranno essere ritenuti responsabili di eventuali danni sia diretti che indiretti, o dei problemi, causati dall’utilizzo delle summenzionate informazioni o consigli. Utilizzerete pertanto le informazioni sotto la Vostra unica ed esclusiva responsabilità.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/speciale-allergie/test-allergia$$$Test per le allergie: attenti a quelli falsi
Mi Piace
Tweet