Vaccino antinfluenzale: sì o no?

Credits: Corbis
1 5

Vaccino antiinfluenzale 2013-14

Come si presenterà l'influenza

Dipenderà dalle condizioni meteorologiche, ma non si prevede una stagione particolarmente critica: quest'anno l’influenza metterà a letto dalle 10 alle 20 persone su 100 in Italia.

Il virus responsabile, su cui si basa il vaccino, è l’H3N2 Perth correlato al ceppo A/Texas/50/2012. Chi si è vaccinato lo scorso anno deve comunque rivaccinarsi, perché la capacità di immunizzazione del vaccino si dimezza nei 6-12 mesi successivi.

Quanto ai sintomi, l’influenza si riconosce dalla presenza di tre elementi concomitanti: febbre oltre i 38 gradi con inizio brusco, dolori muscolari e articolari, disturbi respiratori come tosse e naso che cola.

/5

C'è chi è favorevole e chi è contrario. Le domande più comuni sul vaccino e sui metodi alternativi per prevenire l'influenza. Con le risposte degli esperti

Per prevenire l'influenza si può ricorrere ai rimedi alternativi dati dall'omeopatia

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te