Viaggi e vaccinazioni: che fare? 

Africa, Asia, America Latina... Chi sceglie di passare le vacanze in un luogo esotico deve fare i conti con vaccinazioni e profilassi, spesso non obbligatorie. Ecco le scelte e i consigli di chi sta per partire

 - 22 Luglio 2009

Anti malaria sì o no? E se sì, quale profilassi scegliere? Lariam, passato dalla Asl o Malarone, ultimo ritrovato, caro ma con meno effetti collaterali? E la febbre gialla?Quando la scelta della meta delle vacanze ricade su un Paese esotico, è inevitabile dover fare i conti con vaccinazioni e profilassi. E a dispetto dei consigli del Ministero della Salute  e dall'Oms  , i dubbi restano (soprattutto per gli effetti collaterali pesanti).

Ma, alla fine, la scelta è individuale. A meno che non siano proprio obbligatorie - per le quali quindi viene richiesto il certificato all'ingresso nel Paese - i viaggiatori più esperti o quelli meno ansiosi si affidano al buon senso o al parere di persone che già sono stati in quel luogo.

Per farci un'idea di come si comportano gli italiani in partenza, siamo andati all'uscita dell'Ufficio d'igiene di Milano  dove si fanno le vaccinazioni internazionali. Ecco cosa hanno risposto.

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/viaggi-e-vaccinazioni-che-fare$$$Viaggi e vaccinazioni: che fare?
Mi Piace
Tweet