Tutti i segreti della vitamina C

  • 1 6
    Credits: Corbis

    Cerchiamo innanzitutto di capire di cosa parliamo esattamente quando citiamo la famosa vitamina C. L'acido ascorbico (questo il nome completo) è probabilmente la vitamina più studiata e conosciuta. È un antiossidante idrosolubile, che protegge innanzitutto dall'attacco dei radicali liberi. Ma l'acido ascorbico è indispensabile all’organismo per sintetizzare il collagene che serve a rinforzare le ossa, la cartilagine, i muscoli e favorisce l’ assorbimento del ferro, dell'acido folico e della cugina vitamina E.

    E pensate che una grave carenza di vitamina C può addirittura causare scompensi (lo scorbuto) per cui è necessario l'intervento del medico.

  • 2 6
    Credits: Corbis

    L’uso più conosciuto della vitamina C è senza dubbio nella prevenzione e nel trattamento del comune raffreddore e delle infezioni respiratorie (anche se alcuni medici sono scettici a riguardo ed esistono varie correnti di pensiero).

    Da una ricerca dell'Università dell'Arkansan (30 studi clinici in tutto comprendenti in totale più di 10mila partecipanti) è stata osservata alcuna significativa riduzione nel rischio di sviluppare il raffreddore nei soggetti abituati ad assumere giornalmente vitamina C. Inoltre nelle persone che hanno manifestato il raffreddore durante l’assunzione di vitamina C è stata riportata una riduzione nella durata della patologia pari al 10% negli adulti e al 15% nei bambini.

  • 3 6
    Credits: Corbis

    Gli esperti raccomandano quindi di aumentare il consumo giornaliero di frutta e verdure ricche in vitamina C. Ecco l'elenco degli alimenti con il tasso di acido ascorbico più alto: in cima alla lista restano gli agrumi (limoni, arance e pompelmi) poi verdure come gli asparagi, i frutti di bosco, ma anche i broccoli e i cavoli, così come i meloni e le angurie, i cavolfiori, i kiwi, le patate, gli spinaci e infine i pomodori.

  • 4 6
    Credits: Corbis

    La vitamina C ha altre funzioni oltre a quella di sconfiggere l'odiato raffreddore. Facilita la guarigione delle ossa fratturate e delle ferite; è utile nella cura dell'anemia (soprattutto di quella dovuta a carenza di ferro) e delle infezioni delle vie urinarie; contribuisce alla produzione dell'emoglobina e dei globuli rossi nel midollo osseo e ultimo ma non certo meno importante (anzi, diremmo in alcuni casi proprio il contrario) ritarda l'invecchiamento cellulare mantenendo giovani i tessuti.

  • 5 6
    Credits: Corbis

    Esistono tantissime creme sugli scaffali di profumerie, farmacie ed erboristerie che contengono vitamina C ma, duole dirlo, talvolta poco efficaci. Sapete qual è il motivo? L'acido ascorbico ha vita brevissima e convive male moltissime altre sostanze. E tutti i conservanti, anche se naturali, che si aggiungono alle creme per farle durare a lungo abbassano la percentuale di vitamina C nella crema.

    Ma ecco un segreto...

  • 6 6
    Credits: Corbis

    Prendete delle pastiglie di vitamina C (ne trovate di qualsiasi marca in erboristeria o farmacia) e sbriciolatene un quarto in due dita di acqua minerale e passate il tutto sul viso come tonico prima di andare a dormire. La vitamina C pura sul viso è sufficiente per 48 ore di attività antiossidante, quindi non ripetetela tutti i giorni ma solo tre volte la settimana.

    Resterete stupite dal miglioramento della vostra pelle!

/5

Che la vitamina C faccia bene è ormai assodato da tempo. Ma che per la nostra pelle sia davvero una panacea forse è una recente scoperta. Ecco come utilizzarla e gli alimenti di cui è ricca.

La vitamina C per la nostra pelle è davvero un toccasana: la comparsa delle tanto odiate rughe e la diminuzione dell'attività del collagene sono infatti causati da agenti ossidanti dell'ambiente e il potere antiossidante della vitamina C rappresenta un importantissimo fattore di protezione. Inoltre recenti studi hanno dimostrato che, per la pelle, la vitamina C è molto più efficace se applicata localmente piuttosto che ingerita. Insomma, le spremute d'arancia che aiutano a non farci venire il raffreddore durante i cambi di stagione, non riescono a fare molto per le rughe. Vediamo allora come sfruttare il potere di questa meravigliosa vitamina.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te