5 domande per migliorare la comunicazione con il partner

Credits: Olycom
1 5

ESPRIMI I TUOI BISOGNI

Che cosa vuoi da me? Questo semplice interrogativo in sé ha un mondo intero. «Le donne non sono state educate a fare chiarezza sui propri bisogni» scrive Marshall Rosenberg: «Da secoli viene loro insegnato che devono ignorare i propri bisogni per prendersi cura di quelli altrui. Spesso si aspettano che gi uomini forniscano loro una direzione, che indovinino i loro bisogni e li soddisfino». Quando diciamo al partner «Non ho bisogno di niente» non solo facciamo un torto a noi stesse, ma anche all'altro. Indovinare ciò che attraversa la mente di qualcuno non è affatto semplice: ecco perché utilizzare la capacità empatica significa imparare a "mettersi nei panni di" e iniziare a usare il linguaggio come strumento per avvicinarci. Le parole sono finestre (oppure muri) recita emblematico uno dei titoli più noti dello psicologo statunitense Marshall Rosenberg, che a partire dagli anni Sessanta sviluppa un metodo basato sull'empatia, la comunicazione nonviolenta.

/5

Ascoltarsi meglio per capirsi di più

 

Il primo passo per migliorare la comunicazione con il partner? Aumenta il livello di empatia. Ascoltare davvero non è semplice, perché non siamo abituati a farlo. Esprimi ciò che per te è importante: il silenzio può nascondere malintesi e frustrazione, che alla lunga possono danneggiare il clima di fiducia. Crea uno spazio di dialogo in cui diventi possibile esporsi, parlare di sé, ascoltare e essere ascoltati. Per crescere come coppia è importante comunicare con il cuore e farlo spiegando i propri bisogni.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te