Oxfam Italia: una grande serata in musica per il Women’s Circle 2013 

Grande successo per l'evento annuale di raccolta fondi di Oxfam. Forte commozione alla notizia della morte di Nelson Mandela, padre della nuova Africa

 - 06 Dicembre 2013
Credits: 

www.oxfamitalia.org

 

Women’s Circle 2013 ha alzato quest’anno il suo sipario su Patti Smith, che con People Have the Power e Because the Night ha letteralmente entusiasmato e fatto cantare le oltre 1000 persone presenti in sala. Standing ovation per la poetessa del rock, che ha voluto mettere la sua inimitabile voce al servizio di tutti coloro che  non riescono a farsi sentire. Ma tutti in piedi e fortissima commozione anche all’annuncio della morte di Nelson Mandela, Madiba per la sua gente, protagonista della lotta all’apartheid sudafricano e grande padre della nuova Africa con le sue battaglie per diritti, uguaglianza, emancipazione e integrazione.

Due momenti di straordinaria suggestione che hanno esaltato e rinnovato il senso del The Circle di Oxfam Italia, ispiratore della serata: donne influenti che mettono a disposizione il proprio potere e i propri contatti, al fine di aiutare altre donne nel mondo che, non avendo né l’uno né gli altri, si ritrovano da sole a non aver voce in quei capitoli che contano nella vita di tutti.

Dal canto suo, Patti Smith ha parlato della sua musica come di “un mezzo per cambiare le cose, dare forza a un’idea, a un movimento. Non ho mai composto e cantato solo per me stessa. The Circle vuole fare cose concrete per milioni di donne che nel mondo non hanno cibo, diritti, reddito. Bisogna cambiare le cose che devono cambiare!”

La serata al Palazzo del Ghiaccio, che ha visto la partecipazione sul palco di Winifred Byanyima, direttrice di Oxfam International, e di Maurizia Iachino, presidente di Oxfam, è stata presentata da Ilaria D’amico, ambasciatrice di Oxfam, ed Enrico Bertolino, affiancati da Luca Bizzarri & Paolo Kessisoglu, battitori di un’asta delle esperienze, che ha visto in palio lotti d’eccezione.

A Patti Smith si è aggiunta a fine serata Fatoumata Diawara, che ha dedicato la sua Sowa a Mandela e alla libertà dell’Africa. entusiasmando la platea con una voce altrettanto intensa e carica di passione.

Il Women’s Circle 2013 ha annunciato inoltre le importanti alleanze per l’anno futuro: prima tra tutte quella con il Giro d’Italia, del quale Oxfam sarà social partner nel maggio 2014. A seguire: la collaborazioni con Expo 2015, nell’ambito del progetto WE/Women for Expo, diretto a generare una rete mondiale di donne in favore di una nuova alleanza tra cibo e cultura, presentato dalla voce della giovane artista EriCa Mou, autrice della relativa colonna sonora; e quella appena nata, ma già piena di potenzialità e affinità elettive, con la campagna di sensibilizzazione globale Chime for Change, lanciata da Frida Giannini per Gucci.

Last ma meno che mai least, la serata ha permesso a Oxfam di raccogliere oltre 370.000 euro tra le quote dei partecipanti, i contributi delle aziende sostenitrici, i proventi della sottoscrizione a premi e le offerte dell’asta. Grazie ai fondi raccolti Oxfam sarà in grado di rafforzare la sua risposta nelle emergenze e il suo intervento al fianco delle donne nei paesi in cui lavora in progetti di sviluppo.

“Il grande successo di questo evento, il numero sempre crescente di alleati, partner, movimenti che infittiscono il nostro cerchio sono la prova di quanto sia sentito il problema delle donne. - ha dichiarato la presidente Iachino - Credo davvero che la rete che stiamo costruendo con The Circle di Oxfam Italia potrà contribuire a un cambiamento per tutte le donne che non hanno diritti nel mondo. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno reso possibileWomen’s Circle 2013, a nome delle tante donne del mondo che, sono sicura, vorrebbero farlo di persona. Un ringraziamento va al ministro dell’Integrazione Cécile Kienge, che ha voluto essere presente alla serata, a tutti i partner, aziende e  sostenitori di Oxfam Italia:  il loro contributo e quello di tutti gli altri partecipanti farà nascere storie di successo di tante donne, lontane eppure vicine, dall’Ecuador al Vietnam.”

Oxfam ringrazia: Chopard, Expo 2015, Gucci, Jaguar, Land Rover, QVC e UNA Hotel & Resort;  tutte le aziende e persone che con la loro partecipazione/presenza hanno generosamente contribuito al risultato della raccolta fondi e ai progetti di Oxfam.

La storia

The Circle

ll primo The Circle debutta a Londra nel 2008. Diventa da subito realtà operante, grazie alla fusione tra l’energia creativa di Annie Lennox, le esperienze sul campo di Oxfam e le iniziative di un gruppo di donne influenti, guidata dall’idea di voler sostituire la vecchia concezione di charity con quella di investimento sociale. The Circle decide perciò d’investire nelle donne del Sud del mondo, offrendo loro chiavi di accesso a lavoro, studio, maternità sicura, uguaglianza, libertà dalla violenza, partecipazione politica, perché questo significa investire nelle loro famiglie, comunità, nazioni, nonché nel futuro di tutti.

Dalla sua comparsa, The Circle ha fatto il giro del mondo associando professioniste, imprenditrici, casalinghe, attrici, giornaliste, donne della finanza e della politica, nomi dello star system come Scarlett Johansson, Helen Mirren e Barbara Broccoli. Donne che insieme hanno iniziato a scambiare idee e realizzare progetti per sostenere le donne che vivono in povertà nel mondo.

Winifred Byanyima

Da aprile 2013 è direttrice di Oxfam International. Attivista sul campo, promotrice dei diritti umani, da molti anni impegnata in organizzazioni internazionali ed esperta di diritti delle donne a livello mondiale, Winnie Byanyima ha ricoperto diversi incarichi che hanno rafforzato la governance all'interno dell'Unione Africana e ha influenzato l'agenda internazionale delle Nazioni Unite con la sua leadership all'interno di molte coalizioni di organizzazioni della società civile.

Laureata in ingegneria aeronautica e conservazione dell'ambiente nel Regno Unito, dove era arrivata come studentessa ugandese rifugiata durante il regime repressivo di Idi Amin, Byanyima è stata ingegnere dell'Uganda Airlines, prima di diventare rappresentante diplomatico per il suo paese presso la sede UNESCO di Parigi nel 1989. Una volta tornata in Uganda, nel 1994, è stata parlamentare per tre mandati fino al 2004, in rappresentanza dell'elettorato urbano più povero, arrivando a costituire il primo gruppo parlamentare di donne, trasversale a tutti i partiti. Durante quello stesso periodo ha fondato e guidato in Uganda il Forum per le Donne nella Democrazia (Forum for Women in Democracy, FOWED), una ONG che promuove la partecipazione su base egualitaria delle donne nei processi decisionali.

 

Nel 2006, è diventata direttore del Dipartimento per le questioni di genere all'UNDP (Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite), dove ha lavorato a questioni cruciali, come lo sviluppo, i cambiamenti climatici e la politica economica. In quel ruolo, ha anche co-fondato la Global Gender and Climate Alliance per la società civile,composta da 60 membri, e organizzazioni bilaterali e multilaterali.

 

I protagonisti della serata

Patti Smith: Cantante, poetessa, scrittrice, Patti Smith è un’icona nel panorama artistico mondiale. Da sempre impegnata nella difesa delle cause sociali, ha evidenziato  in molteplici brani alcune delle profonde ingiustizie globali, celebrando, al tempo stesso, “il potere delle persone” di cambiare il corso delle cose.

Fatoumata Diawara: Chitarrista, compositrice, attrice maliana, si esibisce interpretando la sua tradizione musicale con influenze jazz e blues. Nominata dal Times una delle donne più influenti del mondo, a Milano ha ricevuto l’award di Science for Peace, per la sua canzone Mali-ko, che unisce 40 artisti a favore della pace in Mali.

Ilaria d’Amico: Giornalista, autrice e conduttrice televisiva, è il volto più noto di Sky. Tra le sue trasmissioni di maggior successo: Sky Calcio Show ed Exit. Diventata la prima Ambasciatrice di Oxfam Italia, da due anni sostiene i progetti e le campagne di Oxfam a favore delle donne in povertà nel mondo.

Enrico Bertolino: Milanese doc, divide la sua carriera tra programmi televisivi di successo e tournée teatrali. Nel suo ruolo professionale d’origine di formatore aziendale ha pubblicato, negli anni, diversi libri con le più note case editrici italiane. Da anni si batte in prima persona a favore dei sud del mondo.

Luca Bizzarri & Paolo Kessisoglu: Fanno coppia fissa in tv, cinema e teatro. Storici conduttori de Le Iene, protagonisti della sit-com Camera cafè, nel cast del Festival di Sanremo 2011 condotto da Gianni Morandi, hanno interpretato diversi film, da Immaturi al film di Natale Colpi di fortuna, in uscita il prossimo 19 dicembre.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/Oxfam-Italia-una-grande-serata-in-musica-per-il-Women-s-Circle-2013$$$Oxfam Italia: una grande serata in musica per il Women’s Circle 2013
Mi Piace
Tweet