Addio Dennis Hopper 

Se n'è andato a 74 anni uno degli attori e registi più vitali e provocatori della storia del cinema americano

di Francesco Chignola  - 31 Maggio 2010

 

È stato ucciso da un cancro alla prostata, diagnosticato lo scorso autunno, eppure Dennis Hopper ha voluto vivere la sua vita fino all'ultimo momento: basti pensare che soltanto lo scorso gennaio ha consegnato la richiesta di divorzio dalla moglie Victoria Duffy, definita "pazza e inumana", che aveva qualche settimana dopo ottenuto un ordine restrittivo. Victoria era la quinta moglie di Hopper, che si è sposato per la prima volta nel 1961 con Brooke Wayward, a cui sono seguite Michelle Phillips, Daria Halprin e Katherine LaNasa.

La dipartita di Hopper ha sconvolto il mondo dello spettacolo, ma il regista e interprete Easy Rider, attore memorabile in moltissimi film tra cui Apocalypse Now e Velluto Blu ma che aveva esordito nel mitico Gioventù bruciata nel 1955, aveva già suscitato la commozione di Hollywood in occasione dell'inaugurazione della sua "stella" sulla Walk Of Fame, quando di fronte agli amici e ai fan si era mostrato quasi irriconoscibile, 45 chili di peso, devastato dalla malattia.

Se ne va uno dei volti più vitali e provocatori del cinema, un attore e regista che ha attraversato mezzo secolo di Hollywood lasciando segni indelebile nei sogni più liberi della Mecca del Cinema.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/addio-dennis-hopper$$$Addio Dennis Hopper
Mi Piace
Tweet