Arrampicata? Puoi provarci anche tu

Credits: Corbis
1 4

Non è uno sport per soli uomini

L’arrampicata sembra fatta su misura per le donne. «Gli uomini possono contare sulla forza delle braccia per salire. Ma in parete sono altri i fattori che fanno la differenza. E in questi noi donne eccelliamo: la tecnica, l’uso dei piedi e la capacità di distribuire la forza in modo corretto per risparmiare energie» spiega Jenny Lavarda, campionessa italiana e più volte sul podio di Coppa del mondo.

«Ed è proprio il fisico delle donne a giocare a loro vantaggio» aggiunge il medico dello sport Brigitta Bauer. «In parete è fondamentale essere leggeri e agili. E avere una massa muscolare meno sviluppata dei maschi aiuta. Per circa sette giorni al mese, poi, tra la fine dell’ovulazione e l’inizio del flusso mestruale, tutte le climber possono contare su un aiuto naturale per raggiungere gli appigli più complessi: è quello del progesterone, l’ormone tutto femminile che rende i legamenti estremamente elastici».

/5

La campionessa italiana di freeclimbing ti dà 4 buoni motivi per lasciarti alle spalle paure e preconcetti. E vivere il brivido di uno sport unico

L'ITALIANO PIÙ BRAVO È UNA RAGAZZA

Jenny Lavarda è uno dei più grandi talenti dell’arrampicata che l’Italia abbia mai avuto. A dimostrazione che il free climbing non è uno sport per soli uomini.

Ha 31 anni, ha preso parecchie medaglie in Coppa del Mondo ed è stata 26 volte campionessa italiana nelle 6 specialità: l’arrampicata tradizionale, il bouldering (l’arrampicata sui massi), l’ascesa senza corde, il lead (la salita con la corda dal basso), la velocità (dove conta il tempo) e la combinata.

(Immagine indicativa)

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te