Barcellona, appuntamento alla Sagrada Familia

Credits: Contrasto
1 4

Il conto alla rovescia è scattato. Il 7 novembre il Papa consacrerà la Sagrada Familia (Mallorca 401, www.sagradafamilia.cat)  e celebrerà la messa sotto la navata centrale. È il primo passo verso  una data, quella del 2026, che coronerà un sogno: la conclusione dei  lavori iniziati quasi 130 anni da Antoni Gaudí, per creare una  chiesa che è diventata icona di Barcellona e patrimonio dell’umanità.  Questa basilica è una gioia per gli occhi dei cinque milioni di turisti  che ogni anno la visitano. È un vero spettacolo dell’arte, con le  vetrate decorate dal pittore Joan Villa Grau e i mosaici veneziani verdi  e dorati. E con i 22 diversi tipi di pietre che si sposano per  rappresentare un bosco frondoso, quella rigogliosa natura del  Mediterraneo che l’architetto ha scelto come modello di riferimento.

/5

In realtà è “solo” una basilica, ma il capolavoro di Gaudí ha tutta l’atmosfera delle chiese monumentali. Il 7 novembre qui arriverà anche il Papa. Un evento unico che farà di Barcellona il centro del mondo

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te