Cambio di gioco. Fareste diventare i vostri figli delle star? 

Cambio di gioco, film in uscita il prossimo 4 luglio, farà parlare di sé per Madison Pettis: è lei l'ultima star di quella categoria professionale che negli Stati Uniti chiamano child actor. Gli attori-bambini. Una curiosità: lo sapevate che il bambino de Il Monello di Chaplin è lo stesso attore che interpretava lo Zio Fester della Famiglia Addams?

di Francesco Chignola  - 04 Giugno 2008

Una chicca: il bambino de Il monello di Chaplin è lo stesso attore che interpretava lo Zio Fester nella serie La Famiglia Addams. Lo avreste mai detto?

Cambio di gioco, film in uscita il prossimo 4 luglio, farà parlare di sé. Ma non sarà certo per l'attore protagonista: quell'omone di Dwayne Johnson, professione campione di wrestling, detto "The Rock". Semmai, sarà per Madison Pettis: 9 anni, riccioli ribelli, tutù rosa e valigetta in tinta. E' lei l'ultima star di quella categoria professionale che negli Stati Uniti chiamano child actor. Gli attori-bambini hanno riempito i cinema di tutto il mondo fin dai tempi in cui Shirley Temple, classe 1928 (ed è ancora tra noi), ne calcava gli schermi. L'esempio più noto, dalle nostre parti, è forse quello di Salvatore Cascio, detto Totò, il vero protagonista del premio Oscar Nuovo Cinema Paradiso.

Sono tutelati gli attori-bambini? I book fotografici delle piccole star sono salvaguardati tramite severi controlli e le regolamentazioni vietano qualunque utilizzo di minori in scene "moralmente ambigue". Nonostante ciò... L'impatto psicologico dell'ambiente di lavoro e dei lauti compensi economici può non essere dei migliori sui bambini.

La Coogan Law, legge emanata nel 1939 dallo Stato della California, si è ispirata a Jackie Coogan, co-protagonista di Charlie Chaplin nel film Il monello. Nonostante la fama, Jackie si era visto divorare la fortuna accumulata dagli avidi parenti. Secondo questa legge, una porzione sostanziosa dei guadagni di un attore-bambino deve essere preservato in un fondo bloccato fino al raggiungimento della maggiore età.

I genitori di Macaulay Culkin, tra i più noti attori-bambini americani, protagonista di Mamma, ho perso l'aereo, nel 1995, quando Macaulay aveva 15 anni, si scannarono per ottenerne la custodia - e di conseguenza, la montagna di soldi che il ragazzino aveva guadagnato. Risultato? Un'adolescenza passata alternando scandali di alcool e droga, una fortuna monetaria dissipata, una carriera che non si è mai del tutto ripresa, e una colorita fedina che culminò nel 2004 con un arresto per possesso di marijuana e Xanax.

Un esempio tutto nostrano è Enzo Staiola, che all'età di 9 anni divenne famoso come figlio del protagonista di Ladri di biciclette, per la regia di Vittorio de Sica. Ma quella famosa scena di pianto straziante non era tutta farina del suo sacco: narra la leggenda che il regista, Vittorio De Sica, l'avesse tratto in inganno nascondendo dei sigari nelle sue tasche per accusarlo poi del furto. Lo fece così scoppiare in lacrime, ovviamente con la macchina da presa pronta a riprenderne il pianto sincero. Comunque sia, il piccolo Enzo lasciò quasi completamente il cinema dopo i vent'anni, e divenne un insegnante di matematica. Non c'è che dire, poteva andargli peggio.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/cambio-di-gioco-fareste-diventare-i-vostri-figli-delle-star$$$Cambio di gioco. Fareste diventare i vostri figli delle star?
Mi Piace
Tweet