Che meraviglia la Sardegna in settembre 

L'isola, sempre fantastica, in queste settimane offre il meglio di sé: mare cristallino e clima perfetto. Pochi turisti e hotel frequentati da tanti vip. Per una vacanza da sogno

di Ornella d'Alessio, Ornella d'Alessio  - 24 Agosto 2006

Svegliarsi al mattino, respirare il profumo del mare più cristallino e buttarsi per fare quattro bracciate nel blu. Un sogno che diventa realtà, anche senza andare in capo al mondo. Basta raggiungere le spiagge della Sardegna, la Polinesia d’Italia. Settembre è il mese ideale per regalarsi una vacanza qui: la temperatura dell’acqua è perfetta e, visto che molti turisti sono già rientrati, si può godere del piacere della solitudine sotto un sole ancora generoso. Ecco le attrattive imperdibili sulla costa nordorientale.

La Maddalena

È uno dei luoghi preferiti dai vip che vogliono mantenere l’anonimato e godere di uno degli angoli più esclusivi del Mediterraneo. Ma ci sono anche luoghi tranquilli e resort carini, alla portata di tutti, come l'All Roses club (tel. 0789 793500) di Cala Lunga, nascosto tra le rocce rosate della baia di Porto Massimo. Qui, dal 9 settembre, una settimana a mezza pensione costa da 389 euro. Per una cena esclusiva (su prenotazione) c'è Il Cormorano, ristorante del club proprio in riva al mare. Se all’albergo si preferisce una villetta sull’acqua, si può scegliere una settimana in una casa con quattro posti letto, da 700 euro (Agenzia Il Faro, tel. 0789736560). La Maddalena è anche la base ideale per scoprire il Parco Nazionale dell’Arcipelago (tel. 0789 790211) e le isolette di Lavezzi, Spargi e Budelli (esclusa la sua spiaggia rosa, perché è protetta). Di fronte c’è un’altra meraviglia: i fondali stupendi di Caprera, terra d'esilio di Giuseppe Garibaldi (la sua casa è un museo aperto al pubblico).

Chi vuol fare sci d’acqua qui trova lo Sci Club Saint Tropez (tel. 0789 727768; www.flyforlife.it), dove il campione mondiale Jeff Onorato, detto il figlio del vento, organizza corsi adatti a ogni età. Per scoprire, invece, una delle piscine naturali più scenografiche del Mediterraneo si deve raggiungere il Manto della Madonna, acque turchesi protette tra Santa Maria, Razzoli e Budelli. È un paradiso da esplorare a bordo di Mitica, una pilotina di 9 metri, con cui si arriva fin negli angoli più sconosciuti. Una giornata in barca, con il pranzo a base di pesce, costa da 50 euro (tel. 338 6283899). L’itinerario varia a seconda del vento.

La Costa Smeralda

La strada si snoda come un serpente, offrendo scorci sempre nuovi su una scogliera mai uguale a se stessa. La mitica Costa Smeralda si presenta così: uno spettacolare alternarsi di spiagge bianche e acqua cobalto, di calette e minuscoli lidi deserti, fino ad arrivare alla baia di Porto Cervo, ramificata come le corna dell’animale dal quale pare prenda il nome. Le abitazioni sono divise in due centri distinti: la Marina e il Porto Vecchio. Per andare da una parte all’altra ogni mezz’ora parte un traghetto gratuito (tel. 0789 905111). A Porto Cervo, dal 28 settembre al 2 ottobre si svolge il Rally d'auto d'epoca, un’occasione per soggiornare all'hotel Cala di Volpe (Starwood, tel. 0789 97111), lussuoso cinque stelle lusso amatissimo da Carolina di Monaco, modelle, attori e musicisti, tra cui Lionel Ritchie. Una doppia con prima colazione costa da 391 euro. Per lustrarsi la vista su vele da regata (Yacht Club Costa Smeralda, tel. 0789902200, www.yccs.it) e grandi barche ci si può dedicare al "boatwatching", cioè a guardare yacht e velieri mentre si passeggia.

Si procede lungo la banchina del Porto Vecchio fino al ponte di legno che porta al Sottopiazza, dove inizia la zona dello shopping. Da non perdere un giro nella piazzetta di Porto Rotondo. Qui, l’ultima novità per i buongustai sono i fasti viennesi del ristorante Da Conte (tel. 0789 385072). I piatti di Celestino, chef che ha conquistato Vienna, sono molto apprezzati dall’ereditiera svizzera Fiona Swarovski e dalla soubrette Ela Weber, che non perdono occasione di assaggiare linguine fatte in casa al nero di seppia e il branzino all’acqua pazza. Da Genova a Palau e Porto Torres si arriva con Grandi Navi Veloci (tel. 899 199069; www.gnv.it), che ha tariffe scontate fino al 50 per cento. A bordo i bambini potranno scoprire curiosità su delfini e balene, con il progetto Arcobalene per la salvaguardia del Santuario dei Cetacei, che comprende una vasta area tra Italia, Francia e Montecarlo.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/che-meraviglia-la-sardegna-in-settembre$$$Che meraviglia la Sardegna in settembre
Mi Piace
Tweet