Ciak d'Oro 2012: i film e gli attori premiati 

I premi al cinema italiano ideati dalla rivista Mondadori sono stati consegnati nel corso di una serata di gala che si è tenuta a Roma a Palazzo Valentini

 - 07 Giugno 2012
Credits: 

Ciak

 
Tag: ciak, cinema

Grande serata il 6 giugno a Palazzo Valentini - sede della Provincia di Roma - per la consegna dei Ciak d'Oro 2012, i premi ideati da Ciak, il mensile di cinema diretto da Piera Detassis.

I premi sono andati a "This must be the place" di Paolo Sorrentino, interamente girato negli Stati Uniti; "Magnifica presenza" del turco-italiano Ferzan Ozpetek e "Il primo uomo", produzione francese del regista Gianni Amelio, mentre il Ciak d'Oro per l'Opera prima va a "Corpo celeste" di Alice Rohrwacher, già selezionato alla Quinzaine di Cannes 2011 e al recente Sundance di Redford.

"This must be the place" di Sorrentino si aggiudica tre premi: Miglior scenografia, Miglior manifesto e l'importantissimo riconoscimento come Miglior film dell'anno.

Tre premi anche a "Diaz" di Daniele Vicari per il Miglior montaggio, Miglior sonoro in presa diretta e Miglior produttore dell'anno a Domenico Procacci, reduce dall'affermazione di "Reality" a Cannes, mentre Ferzan Ozpetek ha conquistato ancora una volta i lettori del mensile, che al suo film "Magnifica presenza" hanno assegnato il Ciak d'Oro per la Regia e per il Miglior attore a Elio Germano.

Raddoppia Gianni Amelio, premiato dalla giuria dei critici per la sceneggiatura del suo film "Il primo uomo": al regista la redazione del mensile, colpita al cuore dalla sua ultima opera e dall'insieme di una carriera ricca di capolavori, come "Porte aperte", "Il ladro di bambini" e "Lamerica", aveva già deciso di assegnare il SuperCiak d'Oro.

La vera sorpresa sono i due riconoscimenti al film "Corpo celeste" di Alice Rohrwacher: la giuria di critici e giornalisti l'ha infatti votato come Miglior opera prima, riservando un vero e proprio plebiscito ad Anita Caprioli che vince come Miglior attrice non protagonista.

Una segnalazione a parte merita la commedia napoletana di Ivan Cotroneo "La kryptonite nella borsa": la protagonista Valeria Golino è stata eletta dai lettori di Ciak come Miglior attrice dell'anno, mentre critici e giornalisti hanno regalato un Ciak d'Oro ai Costumi di Rossano Marchi.

Anno ricco e importante anche per Pierfrancesco Favino, votato dalla giuria specializzata Migliore attore non protagonista, per il ruolo di Pinelli in "Romanzo di una strage" di Marco Tullio Giordana. Per i suoi ruoli in "Posti in piedi in paradiso" e "A.C.A.B.", Marco Giallini è invece stato eletto Personaggio dell'anno dalla redazione di Ciak.

Anche quest'anno il Premio alla carriera è stato riservato a un talento femminile: dopo Virna Lisi, Stefania Sandrelli, Franca Valeri, Marisa Merlini, Milena Vukotic, Piera Degli Esposti e Liliana Cavani, quest'anno è stata la volta della poliedrica produttrice Marina Cicogna, figura di spicco cui si devono tra l'altro grandi successi popolari, come "Metti una sera a cena" e capolavori del cinema d'impegno, tra cui "Uomini contro" di Franco Rosi e il Premio Oscar "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto" di Elio Petri.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/cinema-ciak-oro-2012$$$Ciak d'Oro 2012: i film e gli attori premiati
Mi Piace
Tweet