Come usare gli ebook

  • 1 9

    Spesso ti sarà capitato di leggere un bel libro e di pensare che sarebbe ancora più bello se… fosse stato stampato con caratteri un pochino più grandi, e quindi meno faticosi per i tuoi occhi.

     

    Nel caso degli ebook, sei tu a decidere con quali dimensioni visualizzare i caratteri. Ad esempio l’ereader utilizzato per il nostro test (Kobo Aura HD) può mostrare i testi in ben 24 dimensioni diverse.

     

    Puoi anche regolare l’interlinea (la distanza fra una riga e l’altra) e la larghezza dei margini della pagina.
    E persino scegliere il tipo di carattere.

  • 2 9

    Molto spesso i libri viaggiano con noi: in vacanza o sui mezzi pubblici, quando andiamo al lavoro o in qualsiasi altro posto.

     

    Ma un ebook, nella borsa, risulta immensamente molto più leggero di un libro: non pesa nulla, è solo un file. Mentre un volume di carta può arrivare a un chilo o anche più, e quindi risultare piuttosto ingombrante da tenere in tasca o nella borsa.

     

    Una valigia con cinque libroni, poi, può pesare anche cinque chili. L’apparecchio per leggere ebook che stiamo provando pesa solo 240 grammi. E, nel caso dell'ereader che stiamo testando, può contenere 3.000 libri in formato ebook.

  • 3 9

    Gli ereader, diversamente dagli smartphone e dai tablet come l'iPad, non hanno uno schermo retroilluminato: la pagina imita la carta. Ma che fare quando vuoi leggere di notte e il tuo compagno di letto, invece, non gradisce la lampada accesa?

     

    La maggior parte degli ereader ha una lucina integrata, che illumina bene lo schermo anche al buio. Ma è una luce speciale, discreta e comunque regolabile, che non affatica gli occhi.

     

    Nell'ereader che stiamo provando, per accendere e spegnere la lucina notturna basta premere un tasto, come fosse un abat-jour puntato sulla pagina.

  • 4 9

    Quando leggi un libro, a volte, incontri parole di cui non conosci il significato. Oppure personaggi o episodi storici di cui sai poco, e allora ti servirebbe un’enciclopedia.

    Con un ereader come questo basta toccare la parola sconosciuta per consultare la voce corrispondente sul dizionario italiano.

     

    E se nei pressi c’è un collegamento wi-fi, il tuo ereader può collegarsi a Internet e cercare la voce su Wikipedia o su Google.

  • 5 9

    L'ereader che stiamo testando è in grado di collegarsi a Internet. Quasi tutti gli ereader lo sono. Occorre tuttavia che nelle vicinanze ci sia una rete wifi, a cui l'apparecchio possa connettersi.

     

    Grazia al collegamento Internet in wifi, l'ereader è quindi in grado di scaricare ebook dalle grandi librerie online di tutto il mondo.

     

    Internet permette al tuo ereader di fare altro: ad esempio puoi selezionare una parola o una frase e cercarla su Wikipedia o Google.

  • 6 9

    Molte persone dicono di preferire i libri di carta perché su quelli è possibile sottolineare frasi o annotare appunti a margine.

     

    Entrambe queste cose puoi farle comodamente anche sugli ebook. E non devi neppure avere una penna o una matita a portata di mano.

     

    Basta toccare la parola o la frase da sottolineare e poi scegliere la voce "evidenziazione" per evidenziare, o "aggiungi nota" per scrivere un appunto inerente al testo selezionato. Quando aggiungi una nota a margine puoi usare la piccola tastiera alfanumerica che comparirà sullo schermo.

  • 7 9

    Chissà quante volte hai desiderato un libro che non possedevi. E avresti voluto averlo subito, per leggerlo immediatamente.
    Ma per fare questo avresti dovuto uscire di casa e cercare un negozio aperto. E tutto ciò sperando che il negoziante abbia in assortimento proprio quel libro.

     

    Con gli ereader è possibile scaricare istantaneamente il libro delle tue brame. L'ereader ha solo bisogno di un punto wi-fi per collegarsi a Internet e da lì procurarsi nuovi libri. Potrà farlo a qualunque ora del giorno o della notte, anche quando le librerie "fisiche" sono chiuse.
    Un altro vantaggio: spesso gli ebook costano meno dei libri cartacei, perché i costi di produzione sono, ovviamente, più bassi.

  • 8 9

    Un ereader è una vera biblioteca portatile. Quello che stiamo provando noi misura 12 per 17 centimetri, e ha uno spessore di soli 11 millimetri. Ma può contenere migliaia di libri.

     

    La lettura di ebook è estremamente semplice: per sfogliare le pagine basta scorrere il dito sullo schermo. E' persino possibile aggiungere le "orecchie" alle pagine: basta toccare l'angolo in alto a sinistra della pagina.

     

    Il segnalibro invece non serve: ci pensa l'ereader a ricordarti a quale pagina eri rimasta. Ogni volta che lo accendi, lui ti mostrerà la pagina che stavi leggendo l'ultima volta, quando lo avevo spento.

  • 9 9

    L’ereader, cioè l’apparecchio per leggere ebook, consuma poca energia.

     

    La sua batteria può andare avanti anche per parecchi giorni senza bisogno di esser ricaricata. Persino un mese, se non esageri con il wi-fi.

     

    Per ricaricare la batteria basta collegare l’apparecchio a una presa elettrica, come si fa con i normali telefoni cellulari.

     

    Con il cavo USB puo collegare l'ereader al computer, ad esempio per gestire gli ebook contenuti nell'apparecchio.

     

    Lo sapevi? Quando è collegato a un computer, l'ereader si ricarica: l'elettricità passa attraverso il pc e alimenta la batteria dell'ereader.

/5

Proviamo a leggere gli ebook anziché i libri di carta? Il formato digitale presenta molti vantaggi che forse non conosci

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te