dot, il netbook che sembra una borsetta 

Un mini-computer da portare ovunque per essere sempre connessa a Internet. Piccolo e leggerissimo, non poteva che chiamarsi Dot. È l'ultima creazione fashion di Packard Bell

di Michela Santini  - 15 Aprile 2009

Pratico come una Moleskine, leggero come un'agenda, potente come un computer. È il netbook, la versione del portatile più trendy che ci sia. Packard Bell ne ha appena lanciato uno che è un pc travestito da... borsetta. Si chiama dot, tanto per restare in tema di cose minuscole ma essenziali e imprenscindibili.

È un organizer dalla cover lucida ed elegante, ed è uno strumento che permette di connettersi a Internet con facilità. È molto compatto, pesa solo 1,25 chili ed entra comodamente in borsa. Molto accattivante anche il touchpad multi-gesture: consente di zoomare, di sfogliare avanti e indietro pagine, album di foto e documenti.

Il dot è dotato di Wi-Fi e webcam integrati, mentre il Bluetooth e il 3G sono opzionali. Esiste in due versioni: il dot s che ha uno schermo da 10,1 pollici (costa 299 euro) e il dot m, con schermo da 11,6 pollici (sarà nei negozi i prossimi giorni; il prezzo partirà da 399 euro).

Guarda le foto

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/dot-il-netbook-che-sembra-una-borsetta$$$dot, il netbook che sembra una borsetta
Mi Piace
Tweet