6 modi per allenare la mente

  • 1 7
    Credits: Shutterstock

    Bastano 6 semplici esercizi per allenare la mente e contrastare l'invecchiamento del cervello. Mettili in pratica quotidianamente, i risultati non tarderanno ad arrivare!

  • 2 7
    Credits: Shutterstock

    DIVENTA SOCIAL

    Iscriverti a Facebook, Twitter o Instagram non ti permette solo di condividere foto e pensieri. Ti spinge anche a seguire procedure precise, che aiutano a stimolare le capacità mentali.

    Perché farlo

    L’attivazione di un account richiede una serie di passaggi che mettono in movimento l’attività del lobo frontale del cervello. Scrivere post, poi, attiva la capacità di sintesi, allenando l’area del linguaggio.

  • 3 7
    Credits: Shutterstock

    VAI A CACCIA DI PAROLE

    Su un quaderno, segna ogni giorno per 5-10 minuti le parole che cominciano con A, il giorno dopo quelle con B e così via. Puoi complicare il gioco scrivendo termini che iniziano con Al, Ab... Perché farlo Con questo esercizio che arricchisce il vocabolario alleni le aree temporali del cervello e la flessibilità del pensiero, coinvolgendo anche la corteccia frontale.

  • 4 7
    Credits: Shutterstock

    SPERIMENTA IL GIOCO DEL TRE

    Raccontare tre volte un fatto o una notizia che magati ti ha colpito è un ottimo allenamento. Le occasioni per farlo? Pensa a quando torni dalle vacanze: incontri le persone e parli principalmente di quello. Prova a farci caso: la prima volta il racconto è confuso, la seconda il discorso è più fluido e alla terza le informazioni sono chiare, ben fissate nella memoria.

    Perché farlo

    L’esercizio ti spinge a cogliere i concetti fondamentali per riferirli, a migliorare la concentrazione, a fissare le idee e poi a richiamarle quando le esponi.

  • 5 7
    Credits: Shutterstock

    IMPARA GLI SCACCHI

    I giochi, come le carte o il sudoku, potenziano la mente, ma muovere pedoni, torri e alfieri è quasi una medicina.

    Perché farlo

    Con gli scacchi devi ricordare una regola diversa per ogni pezzo. E non c'è il fattore fortuna: contano la strategia e l’intuizione, che ti aiutano a immaginare quali mosse farà l’altro, utilizzando così l’emisfero destro del cervello.

  • 6 7
    Credits: Shutterstock

    CAMBIA ABITUDINI

    Se percorri sempre le stesse vie per andare al lavoro, quando è possibile, varia il percorso; la sera, applica sul viso la crema con la mano che non usi di solito.

    Perché farlo

    Le abitudini danno sicurezza, ma richiedono meno attenzione, come se disattivassimo alcuni meccanismi mentali. Se invece introduci delle variazioni, potenzi la concentrazione e attivi nuovi circuiti neuronali.

  • 7 7
    Credits: Shutterstock

    RIPASSA LA GIORNATA

    Ogni sera, a letto, ripercorri quello che è successo. Ripassa gli eventi, come se fossero i fotogrammi di un film. Aggiungi qualche particolare, ricorrendo ai sensi: colori, profumi, suoni, sapori.

    Perché farlo

    È un piccolo sforzo che allena la memoria a breve termine, quella che ti tradisce quando entri in una stanza e non ti ricordi più perché sei lì. In più, fissi meglio i ricordi, potenziando quella a lungo termine.

/5

Verso i 30 anni il cervello comincia a perdere colpi. Ma tu puoi tenerlo in esercizio. Con giochi e piccole strategie

A partire dai 28-30 anni perdiamo circa 100.000 neuroni al giorno. Ma c'è una buona notizia: con l’allenamento, la mente può mantenere o addirittura migliorare le sue performance.

Ecco sei esercizi consigliati da Giuseppe Alfredo Iannoccari, neuropsicologo e presidente di Assomensana, associazione che si occupa di contrastare l’invecchiamento del cervello.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te