Hannover, una città da fiaba 

Siamo nella terra dei fratelli Grimm. Mentre la loro vita viene raccontata da un film di successo, le loro favole più belle rivivono ogni giorno, in questo angolo di Sassonia

di Pietro Tarallo  - 26 Ottobre 2005

Città modello dove è piacevolissimo vivere, la capitale della Bassa Sassonia, nel nord-ovest della Germania, era famosa soprattutto per le sue fiere campionarie. Ma dal 2000, quando ospitò l'Esposizione Mondiale, Hannover ha rilanciato la sua immagine proponendosi come meta di charme. Grazie anche al suo bosco cittadino, il più esteso d'Europa, e alle atmosfere fiabesche, le stesse che si ritrovano nel film I fratelli Grimm, ora in programmazione.

>>Seguiamo il Filo Rosso

Dalla stazione ferroviaria, costruita a fine Ottocento, parte il "Filo Rosso": una sinuosa linea sull'asfalto lunga 4.200 metri, che conduce attraverso le mille seduzioni della città. Si parte dall'Unterm Schwanz, ossia dal monumento equestre al re Ernst August, proprio di fronte alla stazione. Oppure dal Kröpcke, l'orologio liberty in ghisa, poco distante. Da lì si raggiunge il "Miglio d'Oro": quest'area è un vero paradiso dello shopping, con boutique d'alta moda, articoli sportivi e arredamento, che conduce fino all'Altstadt, il centro storico. Completamente ristrutturato, si raccoglie attorno alla gotica e severa Markt Kirche (chiesa del mercato), circondata da austeri edifici in mattoni rossi sormontati da alti comignoli. I Giardini reali di Herrenhausen sono un'altra tappa d'obbligo. Al loro interno c'è lo spettacolare Grande Giardino, gioiello barocco voluto dalla principessa Sophie.

Stupefacente è la Grotta degli Specchi realizzata dalla nota artista francese Niki de Saint Phalle, che ha lasciato ad Hannover la maggior parte delle sue opere. Migliaia di mosaici di specchi dalla sgargiante policromia rivestono colonne, volte, sale e corridoi creando un labirinto fiabesco. Dal 18 novembre al 25 dicembre qui si svolge la Winterfestwochen, la Festa d'Inverno, con concerti di musica classica e rock, spettacoli teatrali, performance, happening e mostre d'arte. Protagonisti sono i più noti artisti, cantanti, musicisti e attori tedeschi.

Per trovare una camera ad Hannover si può telefonare al call center dell'Ufficio del turismo locale 0049/ 511-12345556. Decisamente centrale, il City Hotel (Thielenplatz 2, tel. 327691) offre un buon rapporto qualità-prezzo con camere doppie da 70 euro. Per mangiare si va alla Brauhaus (Schmiedestrasse 13, tel. 365950): oltre a essere un'ottima fabbrica di birre naturali prive di conservanti, è un animato ristorante con maxischermi tv e travolgenti complessi pop, punk e rock che fanno musica dal vivo. Sui tavoli d'acero bianco vengono serviti lo stinco di maiale, con patate al vapore, e l'Hannöversch Mett, un mix di carni con cipolle, spezie e cetrioli. Il sabato sera il locale è affollatissimo di giovani e no, che ballano fino all'alba.

>>Qui suona il Pifferaio magico

Immersa fra dolci colline ricoperte di boschi, 35 chilometri a sud di Hannover, Hameln è nota per la leggenda del Pifferaio magico, che libera il villaggio incantando i topolini: la famosa fiaba raccontata dai fratelli Grimm. Il borgo ha ristrutturato negli ultimi anni i suoi preziosi palazzi rinascimentali, sfavillanti di decorazioni, di statue e di stucchi in rilievo e fantasiosi, che si affacciano su piazzette e stradine chiuse al traffico. Al Hameln Tourist Information (Deisterallee 1, tel. 5151-957823; www.hameln.de) si assiste all'interessante filmato che racconta la storia della cittadina e del suo Pifferaio magico.

Su Agendaonline.it trovi le offerte di hotel ad Hannover, per tutte le tasche

Hans Gunter, giovane e simpatico attore, è disponibile ad accompagnare i turisti alla scoperta di Hameln. Vestito con il tipico costume dell'epoca, dai tintinnanti campanellini, suona con estrema abilità il lungo flauto e illustra con appassionante entusiasmo gli intricati avvenimenti che hanno reso famoso in tutto il mondo questo borgo incantato. Ma non solo. Periodicamente sul palco allestito nella Piazza della Cattedrale, in pieno centro, sono organizzate rappresentazioni teatrali in costume, con la partecipazione di cento attori, grandi e piccini, scelti fra gli abitanti di Hameln, che ricostruiscono nei minimi particolari la leggenda del Pifferaio magico. Uno spettacolo avvincente che incanta e appassiona tutti i visitatori.

Per mangiare si va da Rattenfängerhaus (Osterstrasse 28, tel. 3888), lo storico ristorante, in una delle dimore più sontuose della cittadina, prepara il classico Rattenfängerhaus-Grillteller, piatto tradizionale a base di filetto, funghi, patate e insalata di stagione, il cui nome si ispira alla famosa leggenda. A forma di topolino è anche il pane di segale (Brot-ratten) con uvetta passa, noci e semi di girasole.

La Hapag Lloyd Express (tel. 199-192692, www.hlx.com) vola tutti i giorni a Hannover dagli aeroporti di Bergamo, Venezia, Pisa, Roma Ciampino, Napoli, Palermo e Olbia con prezzi a partire da 19,99 euro a/r.

Turismo germanico, tel. 0226111730; www.vacanzeingermania.com.

Su Agendaonline.it trovi le offerte di hotel ad Hannover, per tutte le tasche

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/hannover-una-citta-da-fiaba$$$Hannover, una città da fiaba
Mi Piace
Tweet