I cartoni animati? Roba da adulti  

Non sono tanto le parolacce il problema, quanto i temi trattati. Cose che i bambini non potrebbero capire. Per ora godeteveli da soli, poi, quando saranno cresciuti, potrete condividerli con i vostri figli.

di Francesco Neri  - 04 Giugno 2008

I cartoni animati possono essere un intrattenimento per adulti? La risposta è sì e in alcuni casi sono solo per adulti.

Si chiamano I Simpson, Futurama, I Griffin, American Dad e South Park. Sono cartoni animati a tutti gli effetti, ma i cui contenuti non sono adatti a dei bambini. Vietati ai bambini: non tanto perché sono infarciti di parolacce e gesti volgari facilmente imitabili, quanto perché trattano argomenti per loro ancora incomprensibili come il razzismo, le sette religiose, la corruzione, l'omofobia. Nati come reazione agli eccessivi intenti moralizzatori di serie televisive buoniste come Happy Days, Arnold, I Robinson, Genitori in Blue Jeans, questi cartoni animati vogliono comunque trasmettere messaggi positivi. La differenza è che lo fanno attraverso il linguaggio della satira, esasperando fino al ridicolo i comportamenti negativi della nostra società. Gli omofobi creano dei centri di correzione per bambini omosessuali e temono il contagio attraverso il contatto. La setta religiosa definisce un impostore il fondatore reincarnato solo quando questi afferma che non è giusto chiedere soldi ai fedeli. Il giornalista dichiara 2 milioni di morti a causa dell'alluvione, anche se la città colpita è deserta da anni, solo per fare ascolti. Gli autori smascherano i vizi, portandoci a riflettere su quale dovrebbe essere la giusta misura nel nostro vivere quotidiano.

Nel 1989 Matt Groening apriva la strada a questo nuovo genere di intrattenimento con I Simpson, riuscitissima parodia della famiglia americana, giunta quest'anno alla sua 20ª stagione. Chi è venuto dopo ha accentuato ulteriormente i meccanismi della satira inserendo come protagonisti bambini 9enni maturi e cinici (South Park), un neonato che vuole dominare il mondo (I Griffin) e un ragazzo della pizza ibernato per errore nel 1999, che si ritrova a vivere in una New York del 3000, non così diversa quella che ha abbandonato (Futurama).

Per ora godeteveli da soli, poi, quando saranno cresciuti, potrete condividerli con i vostri figli.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/i-cartoni-animati-roba-da-adulti$$$I cartoni animati? Roba da adulti
Mi Piace
Tweet