Il 2008 in 4 parole 

Le Olimpiadi in Cina, lo scrittore Roberto Saviano, Facebook e i mutui. Sono tra i termini più cliccati su Google. E una ragione c'è.

Pechino, Facebook, ecopass, mutui, Obama e Saviano. Sono tra le parole più cliccate dagli italiani nel 2008, secondo la classifica compilata da Google, il popolare motore di ricerca nel web. Zeitgeist 2008, così si chiama la rassegna che ogni anno fornisce i numeri sulle ricerche ma anche lo "spirito dei tempi". I risultati raccolti in 30 Paesi, incluso il nostro, sono a disposizione su google.com/zeitgeist2008. Una fotografia impietosa di come cambia il vocabolario nell'era di Internet.

«Per quel che riguarda l?Italia, le parole più cercate rispecchiano il nostro modo di essere: globalizzati e insieme provinciali. Abbiamo un piede nel mondo e l?altro ben saldo sotto casa» spiega Alessandro Amadori, psicologo e fondatore di Coesis Research, impegnato a cercare il nesso che lega le Olimpiadi e il sistema di pedaggio per entrare in centro città a Milano.

Tra i più cliccati, il primo posto assoluto spetta a YouTube, il portale di video, seguito da Roma, lavoro, Finanziaria, mutui e Cinquecento. IPhone, al settimo posto, batte istruzione che con la riforma Gelmini e l'Onda ha però subito un'impennata di clic.

«C'è molta tecnologia» spiega Amadori. «Facebook è una vetrina dei ricordi, un posto dove, benché in solitudine davanti al pc, è possibile incontrare amici». Restano comunque le preoccupazioni economiche (finanziaria, lavoro). E poi c'è Obama, il nuovo presidente Usa. «Il primo vero leader messianico del millennio» dice Amadori. «Segno che in tutto il mondo di un leader si sente davvero bisogno».

di Olga Piscitelli  - 19 Dicembre 2008

 

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/il-2008-in-4-parole$$$Il 2008 in 4 parole
Mi Piace
Tweet