Il cane in pensione senza stress

  • 1 6
    Credits: Corbis

    Hai in mente di fare un viaggio e non potrai portare il quattrozampe con te? Non aspettare all'ultimo minuto per organizzarti, ci sono degli importanti step da fare per lasciare l'animale senza traumatizzarlo e rendergli piacevole il soggiorno. Ce li spiega Laura Milani Counselor e istruttore cinofilo.

  • 2 6
    Credits: Corbis

    Come prima cosa mettiti nei panni del cane: si troverà in un posto nuovo, senza la sua famiglia, senza riferimenti e senza sapere che presto farà ritorno a casa. È quindi importante dargli tutte le sicurezze possibili. Sia che tu scelga una pensione classica in box, o una casalinga (presso un dogsitter o educatore cinofilo) la prima regola è fargli conoscere il posto e la persona che si occuperà di lui. Metti in agenda minimo tre visite.

  • 3 6
    Credits: Corbis

    Durante la prima visita dai al cane l'occasione di perlustrare la casa o la struttura che lo ospiterà, lascialo curiosare, annusare e ascoltare i suoni del luogo. Durante il giro è bene che la persona che si prenderà cura di lui stia con te, cosi il cane potrà conoscerla e rassicurarsi sul fatto che è una persona amica.

  • 4 6
    Credits: Corbis

    Il secondo incontro sarà già un piccolo test. Questa volta porta con te una copertina/cuscino del cane. Rifate un giretto tutti insieme, metti giù la cuccetta e fai due chiacchiere (proprio come se fossi a casa di amici) poi esci lasciando il cane lì per un'oretta. Al tuo ritorno salutalo esattamente come fai di solito quando rientri a casa.

  • 5 6
    Credits: Corbis

    Al terzo incontro oltre alla copertina, porta un ossetto e un giochino (non cose nuove che il cane non conosce): serviranno durante la tua assenza per rassicurarlo. Fai le stesse cose della volta precedente; giretto, chiacchiere, copertina e poi esci, questa volta stai via mezza giornata.

  • 6 6
    Credits: Corbis

    Se tutto sarà andato bene sarete pronti al soggiorno vero e proprio! Il consiglio è di mantenere un contatto durante tutto l'anno: andate ogni tanto vai a fare una visita al dog sitter, e lasciagli il cane qualche mezza giornata. Ultima cosa, durante il pensionamento non cambiare la dieta di Fido, porta la sua cuccia, qualche gioco e una tua maglietta usata, gli odori e i sapori di casa saranno una piccola sicurezza per lui. Buone vacanze!

/5
Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te