In Friuli Venezia Giulia per una vacanza d'inizio estate 

Dai castelli in riva
al mare alle città murate: andiamo a scoprire un angolo d'Italia che incanta e sorprende. E che nelle prossime settimane ci farà divertire con feste, concerti
e serate da gourmet

di Gianna Testa  - 01 Giugno 2005

Il suo segreto sta già nel nome: Friuli Venezia Giulia. Tre parole che esprimono le tante anime del territorio, caleidoscopio di luoghi, culture e scenari.

>>Lungo la costa

Partiamo da Trieste e dal suo palcoscenico aperto sul mare: piazza Unità d'Italia. Nel salotto della città sorge l'elegante Grand Hotel Duchi d'Aosta (tel. 0407600011; www.grandhotelduchidaosta.com). Il capoluogo giuliano invita a perdersi senza fretta fra le stradine che si diramano dalla piazza e a passeggiare lungo le vicine Rive del Mandracchio. Ci si ferma in uno dei caffè storici che si rifanno alla tradizione mitteleuropea, come il Caffè degli Specchi o il Tergesteo.

Per il pranzo  si va da Pepi (via Cassa di Risparmio 3), locale informale dove trionfano würstel, salsicce, crauti e prosciutto cotto in crosta. Dalla città, direzione ovest, si va al Castello di Miramare, dove hanno vissuto la loro storia d'amore Massimiliano d'Asburgo e Carlotta del Belgio.

Trova qui il tuo agriturismo in Friuli Venezia Giulia

E si prosegue fino alla baia di Sistiana per una sosta golosa da Gaudemus (tel. 040299255), dove la cucina è ad alto livello e lo chef propone anche gite in barca per gustare i suoi piatti al largo. Ancora atmosfere principesche al Castello di Duino, location amata dal principe Carlo, che domina da uno sperone roccioso il Golfo di Trieste. Avanti verso ovest, ma indietro nel tempo, per apprezzare il fascino di Aquileia. Protetta dall'Unesco, merita una sosta soprattutto per i preziosi mosaici. Figlia di Aquileia è l'isola di Grado, collegata alla terraferma da un ponte girevole.

È una moderna stazione balneare, ma con un delizioso centro storico che è un  intreccio di vicoli, piccole case e antiche chiese. L'Isola d'oro, come viene chiamata, è anche la sede di un centro termale, noto per le cure talassoterapiche e le sabbiature (Aiat, tel. 0431877111; www.gradoturismo.info). Ma il fascino di Grado sta anche nella sua ampia laguna: un fitto merletto di piccole isole, canne e cespugli che forma, insieme alla laguna di Marano, un ecosistema unico in Italia, habitat di numerose specie di volatili. Si arriva così a Lignano (Aiat, tel. 043171821; www.aptlignano.it), amata da Hemingway che la definì "la nuova Florida" per la bellezza della sua spiaggia, di oltre 8 chilometri.

Chi cerca il contatto con la natura, fra il mare e la foce del Tagliamento, deve andare a Lignano Riviera. Lignano Pineta è la zona residenziale più chic dove si respira un'atmosfera tranquilla, mentre Lignano Sabbiadoro è il cuore della vita da spiaggia, ideale per i bambini, ma anche della notte, con i suoi locali alla moda. Per dormire e mangiare? Non c'è che l'imbarazzo della scelta: si va dal lussuoso 5 stelle Greif (tel. 0431422261) al piacevole Soraia (tel. 0431422424), 3 stelle superior. Tra i ristoranti: Bidin (tel. 043171988) e Al Bancut (tel. 043171926).

Trova qui il tuo agriturismo in Friuli Venezia Giulia

>>Nel paese dei golosi

Lasciamo il mare per puntare verso il centro della Regione e raggiungere Palmanova, la città fortezza dall'inconfondibile pianta a forma di stella a nove punte, conosciuta anche per la sua geometrica piazza esagonale. E, dopo una ventina di chilometri, Udine (Apt, tel. 0432295972). Sobrio ed elegante, il capoluogo friulano sorprende per l'armonia del centro storico, in cui svetta piazza della Libertà con la loggia del Lionello. Anche qui c'è un rito da non perdere, quello del tajut, il bicchiere di vino bianco che si beve al banco di osterie come Al Lepre (via Poscolle 27) e La Tavernetta (via di Pramper 2).

Per dormire in centro, invece, sono perfetti l'Ambassador Palace Hotel (tel. 0432503777) e l'Astoria Italia (tel. 0432505091), entrambi 4 stelle. A pochi chilometri da Udine, verso est, si trova Cividale, affascinante cittadina con strade acciottolate, tranquille piazzette e vecchie case in pietra. Passeggiare qui è come fare un viaggio fra le culture del passato, dalla romanica alla longobarda, fino alla rinascimentale. A nord ovest di Udine, invece, s'incontra un altro gioiello friulano: Spilimbergo, che domina la valle del Tagliamento. Nel centro del borgo meritano una visita il Castello con il quattrocentesco Palazzo Dipinto e il Duomo che custodisce un bel ciclo di affreschi del Trecento.

Il nostro itinerario si può concludere a San Daniele (Pro Loco, tel. 0432940765), arroccata sopra un colle. La vita ruota intorno alla centrale piazza Vittorio Emanuele, su cui si affaccia l'ex Municipio che ospita la preziosa Biblioteca Guarneriana, assolutamente da visitare. Ma San Daniele è anche il famoso prosciutto crudo, una delizia da gustare nelle osterie, come Ai Bintars (via Trentotrieste 63, tel. 0432957322), che lo propone accompagnato da formaggi, funghi sott'olio e da un buon calice di vino friulano.

Trova qui il tuo agriturismo in Friuli Venezia Giulia

>>Cinque appuntamenti da non perdere

Dal 24 al 27 giugno a San Daniele: Aria di festa (tel. 0432 957515), rassegna gastronomica dedicata al prosciutto.

Il 25 e 26 giugno nella laguna di Grado: La Graisana (tel. 0431 898212), regate "firmate" dal grande skipper Mauro Pelaschier.

Luglio e agosto a Trieste: Festival dell'Operetta (Fondazione Teatro Lirico Giuseppe Verdi, telefono 0406722111).

Dal 1° al 9 luglio a Osoppo: Rototom Sunsplash (tel. 0434 977314), il più importante raduno musicale reggae d'Europa.

Dal 16 al 24 luglio a Cividale: Mittelfest (tel. 0432730793), appuntamento internazionale con le migliori compagnie teatrali.

Trova qui il tuo agriturismo in Friuli Venezia Giulia

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/in-friuli-venezia-giulia-per-una-vacanza-d-inizio-estate$$$In Friuli Venezia Giulia per una vacanza d'inizio estate
Mi Piace
Tweet