In Sicilia per una vacanza al sole 

In riva al mare. Nel cuore di un'antica città. Oppure alle falde dell'Etna. Ecco le proposte più
belle per assistere alla spettacolare eclissi che ci sarà a fine mese. E regalarsi qualche giorno di relax su quest'isola così affascinante

di Enrico Saravalle  - 01 Marzo 2006

Mezzanotte a mezzogiorno: succederà il 29 marzo, tra le 11.20 e le 13.45, quando la Luna si troverà allineata al Sole e alla Terra, e proietterà la sua ombra sul nostro pianeta, creando un cinematografico effetto notte. Uno spettacolo raro che, in Italia, si potrà ammirare soprattutto in Sicilia dove l’eclissi sarà davvero suggestiva. Ecco allora gli indirizzi per vivere in diretta questo straordinario evento. E per godere già un anticipo di primavera su quest’isola tutta da scoprire.

Sull’altopiano con il telescopio

Argimosco, a una manciata di chilometri da Taormina, è una località disseminata di millenari megaliti, che creano veri e propri santuari di pietra. Da questo luogo pieno di mistero, lo sguardo può spaziare sull’Etna, fino alle isole Eolie. Ma da qui, armati di telescopio, è possibile osservare l’oscuramento del sole. La giornata può proseguire con la visita al borgo di Montalbano, uno tra i più belli d’Italia. A dominare l’abitato è il castello normanno sotto il quale un labirinto di vicoli regala a ogni angolo scorci inaspettati. Un posto ideale per alloggiare è il Romantik Hotel Villa Ducale, antica dimora che ha saputo conservare un’atmosfera esclusiva. Due notti compresa la prima colazione, la visita guidata a Montalbano e l’osservazione dell’eclissi da Argimosco, con un pranzo tipico, costano 250 euro a persona (via da Vinci 60, Taormina, tel. 094 228153; www.villaducale.com).

Da non perdere: la movida a Taormina si vive al Café Marrakech, in puro stile arabo. Con i suoi divani e le piastrelle maiolicate, i tavolini bassi e il narghilè, è un luogo d’incontro dove si possono assaggiare cocktail fantasiosi e profumati tè alla menta (piazza Garibaldi 2, tel. 0942625692).

In mezzo ai palazzi barocchi con l’astrofisico

Ragusa Ibla, distrutta da un terremoto alla fine del Seicento e ricostruita secondo lo stile del tempo, è una delle capitali del barocco siciliano. Tanti e scenografici i suoi monumenti: da Santa Maria delle Scale (chiesa in cima a una scalinata di 340 gradini) alla Cattedrale, che sorge su un imponente terrazzo porticato, al Duomo di San Giorgio con la facciata affollata di colonne. Lo spettacolo dell’eclissi si ammira alla perfezione a Ibla, la città vecchia che sorge su una collina a oltre 500 metri di altezza. Alla Locanda Don Serafino la festa del sole inizia la sera del 28, con una cena ispirata proprio agli astri. Il giorno dopo un esperto astrofisico accompagnerà i turisti ad assistere all’oscuramento del cielo nel cortile del vecchio castello. Due giorni con prima colazione, cena e visione guidata costano 300 euro (via XI Febbraio 15, tel. 0932 220065; www.locandadonserafino.it).

Da non perdere: lasciata alle spalle la bella Ragusa si va a Modica, un’altra piccola capitale del barocco. All’Antica Dolceria Bonajuto, ritrovo per i golosi da oltre un secolo, si assaggia il cioccolato grezzo e granuloso al profumo di cannella, vaniglia e ancha al peperoncino (corso Umberto I, 159, tel. 0932941225).

Tra le saline con gli occhiali oscurati

La costa tra Marsala e Trapani è circondata da antiche saline. Le si vede bene dall’alto del borgo di Erice che conserva ancora tante suggestioni medioevali: le strade lastricate, le case in pietra dai portoni decorati e la chiesa Matrice, il cui campanile veniva usato come torre di avvistamento. Fin dai tempi dei Fenici, l’estrazione del sale dalle acque del mare ha fatto sì che, vicino alle saline, siano nati magazzini e mulini a vento. A Erice Mare, “a casa salinara” (dove si lavorava il sale) e “u malasenu” (residenza dei lavoratori stagionali) sono state trasformate in un resort esclusivo: I Mulini di San Cusumano. Sulla spiaggia, indossando un semplice paio di occhiali oscurati si può godere l’eclissi in tutta la sua meraviglia. La doppia con la prima colazione costa da 109 euro (lungomare Dante Alighieri, tel. 0923584111; www.imuliniresort.it).

Da non perdere: a Trapani c’è il Museo Pepoli, famoso per i suoi preziosi gioielli e oggetti di corallo (via Pepoli 200, tel. 0923553269).

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/in-sicilia-per-una-vacanza-al-sole$$$In Sicilia per una vacanza al sole
Mi Piace
Tweet