Intervista a Salvo Veneziano, dal Grande Fratello prima edizione 

Valeria Sgarella

 - 17 Marzo 2009

Il Grande Fratello è ormai un'istituzione nei palinsesti televisivi, e nelle case degli Italiani. Ascolti da record, episodi sensazionali nella Casa. Ma la prima edizione, nel lontano 2000, era tutta un'altra cosa. Gli inquilini della Casa erano ignari di tutto, e qualcuno pensa che fosse meglio allora. Abbiamo incontrato Salvo Veneziano, il pizzaiolo di Siracusa, uno dei punti fermi della prima edizione. Che ci racconta di sé, e degli altri...

Guarda la video intervista

Bene Salvo, raccontaci innanzitutto che cosa hai fatto in questi anni; so da voci informali che vivi tra Milano e il Texas...

Beh, ho aperto ristoranti, pizzerie, società di catering. Faccio qualche ospitata in tv qua e là. A un certo punto ho conosciuto a Milano alcune persone che vivono in Texas, mi hanno invitato lì in vacanza per un mese, mi è piaciuto e ho preso casa là. Adesso ci vivo tre mesi all'anno.

A fare che cosa?

A fare il pirla. Pensa che all'inizio ho avuto problemi anche lì: mi scambiavano tutti per Valentino Rossi. Magari:con tutti i soldi che c'ha lui!

Ti prego, dicci che stai ancora con Giusina tua... tua moglie.

Si, stiamo ancora insieme. I giornali all'epoca dicevano che ci eravamo lasciati perché stavo con le veline. Invece no. E poi c'è anche un bebè in arrivo. Avevo già un figlio che ha quasi dieci anni. Poi è arrivato un altro figlio, e abbiamo e abbiamo deciso di tenerlo.

Come hai vissuto il passaggio tra la gloria del dopo GF e quella fase un po' più... defilata che segue?

Tutti i miei colleghi sono entrati in depressione. Io mi sono sempre dato da fare: tutti i soldi che ho guadagnato li ho re-investiti in ristoranti, catering, negozi. Non volevo diventare famoso: Quello per il GF è stato l'unico provino della mia vita, e non ne farò altri.

Senti, l'hai capita finalmente la differenza tra Dante Alighieri e Santi Licheri, quello di Forum?

Si sì , l'ho capita. Mamma mia che figura...

Rocco Casalino a un certo punto era diventato il tuo insegnante di letteratura, che meraviglia. A proposito: con quale dei tuoi coinquilini sei rimasto in contatto?

Quasi con tutti, anche se molti di loro si sono rivelati finti amici. Sento ancora Maria Antonietta, Marina La Rosa...

E Cristina Plevani? Quella che stava con Pietro Taricone?

Ci siamo sentiti una volta sola.

Che fine ha fatto? Sono un po' in pensiero: Si è fidanzata?

Fa la PR in una discoteca dalle parti di Cremona. Non si è fidanzata.

C'è qualcuno che non hai più sentito dopo il GF?

Pietro Taricone: tra noi c'era una grande amicizia nella Casa; poi una volta usciti ha preso la sua strada e ha fatto finta di non conoscermi. Non so perché.

Tu lo guardi ancora il GF?

Sempre, non mi perdo una puntata. A volte penso che siamo stati sfigati: gli ascolti non si avvicinavano minimamente a quelli di adesso. Ma eravamo genuini, perché era tutta una novità. Non sapevamo nulla.

Se te lo richiedessero, ci ritorneresti?

Subito. Con uno spirito diverso.

E se lo chiedessero a tua moglie?

Bella domanda... credo che le direi di stare a casa. No, scherzo, se lo volesse, la lascerei andare.

Sogni nel cassetto?

Per ora non ne ho. Sono sereno così. Mi piacerebbe lavorare in radio, come speaker.

Grazie, Salvo. E ora, aperitivo!

Le foto di Salvo all'epoca del Grande Fratello 1

Guarda la video intervista a Salvo Veneziano

Grande Fratello 2000: che fine hanno fatto?

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/intervista-a-salvo-veneziano-dal-grande-fratello-prima-edizione$$$Intervista a Salvo Veneziano, dal Grande Fratello prima edizione
Mi Piace
Tweet