La natura in Trentino è un vero spettacolo 

Ai piedi delle Dolomiti ti aspetta un'estate
molto speciale. Su questi sentieri potrai goderti tutto il bello della montagna ma anche fare incontri sorprendenti. Cantanti, scultori e chef famosi infatti quest'anno si esibiranno
qui. Allora prenota un posto in prima fila

di Enrico Saravalle  - 17 Maggio 2006

Il Trentino regala tranquillità, dote sempre più apprezzata. Ma anche escursioni pensate per tutti, le famiglie e gli alpinisti più esperti. E, in più, un’estate di spettacoli e divertimento. Noi abbiamo selezionato le proposte più interessanti da giugno a settembre.

L’arte nel bosco. Immaginiamo di fare una passeggiata in un bosco e trovarci di fronte a opere firmate da artisti. Capita ad Arte Sella (tel. 0461754052; www.artesella.it), un’esposizione di arte contemporanea collocata all’aperto nei boschi che circondano Borgo Valsugana,

in Val di Sella. Lungo una strada forestale, a partire dal 18 giugno e fino al 10 settembre, sono disposte sculture e installazioni. Tutte sono fatte con sassi, foglie, rami o tronchi (raramente sono utilizzati oggetti, materiali o colori artificiali). E si trasformano con il passare del tempo e delle stagioni, seguendo il ciclo vitale della natura. Una macchina fotografica è indispensabile per immortalare le sculture: molte, infatti, sono destinate a  sparire, altre si integreranno con il sottobosco e, tra qualche mese, non si riconosceranno più. Fino al 30 luglio, due notti con prima colazione e una cena e l’ingresso ad Arte Sella costano da 85 euro a persona (Apt, tel. 0461822000). Per un pranzo a base di frittate alle erbe di bosco, salumi, arrosti di selvaggina e polenta si va da Legno (tel. 0461761084), località Val di Sella 16, a Borgo Valsugana.

I concerti sulle vette. Le Dolomiti sono le più belle architetture naturali del mondo, parola di Le Corbusier. Ed è proprio tra le cime dei Monti Pallidi che, nel corso dell’estate si tengono i concerti gratuiti della rassegna Suoni delle Dolomiti (tel. 0461405405). I musicisti si esibiscono in teatri naturali fatti di roccia e di boschi e vicino ai più caratteristici rifugi alpini. Ma lo spettacolo comincia prima che la musica inizi: i vari artisti, infatti, raggiungono la destinazione dopo aver percorso i sentieri insieme ai loro fan e spettatori. Necessaria, quindi, tutta l’attrezzatura per un trekking soft: scarpe adatte per camminare, giacca impermeabile, crema solare, acqua e barrette energetiche. Si cammina per arrivare in cima e si fa fatica. È meglio portare con sé qualcosa da bere e anche da mangiare, così si ascolta meglio la musica. Primo appuntamento in calendario, il 2 luglio con Ivano Fossati a Passo di Lavazé (tra gli altri, in programma fino al 27 agosto, la Banda Osiris, Stefano Bollani e Vinicio Capossela). Per una sosta golosa e acquisti di prodotti tipici della montagna basta fermarsi alla Malga Daiano (tel. 3385002643). Si trova proprio al Passo di Lavazé.

Degustazioni in rifugio. Pensata per turisti gourmet e curiosi, la manifestazione Racconti mitici & prodotti tipici (AgriCulture, tel. 0461 405405) mette insieme le destinazioni top del Trentino e i suoi prodotti più famosi e golosi. Il tutto inizia nel centro di Predazzo il 7 luglio (ma poi si continua, ogni venerdì fino al 25 agosto, in altre cittadine come Riva del Garda, Moena, Rabbi). Gli spettatori sono guidati a scoprire pregi e virtù della gastronomia trentina. Si imparerà a preparare i canederli e si assaggeranno anche formaggi e vini. Si scoprirà come nascono salumi e speck e si distingueranno i vari tipi di mele. Il tutto attraverso spettacoli a metà strada tra il teatro e la cucina. Visto che la partecipazione a questi eventi è completamente gratuita, conviene prenotare. Presso il market Famiglia Cooperativa (via Battisti 21, Predazzo, tel. 0462501111) è poi possibile fare shopping goloso dei prodotti tipici degustati nel corso della giornata. Al Caseificio Sociale (via Fiamme Gialle 34, tel. 0462501287), invece, è possibile comprare il famoso formaggio Puzzone di Moena.

Con lo zaino e con il pc. Una delle ragioni per cui la montagna è molto amata sono i suoi sentieri che invitano a rilassarsi e tonificarsi passeggiando. Ecco alcuni percorsi interessanti (www.trentino.to/sentierivivi). Si parte da San Martino di Castrozza (Apt tel. 0439768867), o da una località della Val di Fiemme o a Madonna di Campiglio, dove dei totem (simili alle colonnine del bancomat) illustrano diverse destinazioni. Un palmare, poi, mostra il percorso da seguire. Così si può passeggiare davvero piacevolmente senza tuttavia correre mai il rischio di perdersi.

Tra gli eroi dei fumetti. Per bambini di ogni età è stata pensata la mostra che apre i battenti il 27 maggio al museo Mart (tel. 800397760) di Rovereto. Qui si visita Cinema e fumetto, un’esposizione dedicata a Tex Willer, Diabolik, Batman che, da eroi di carta, sono diventati protagonisti di film culto. Info. Apt tel. 0464430363.

A spasso in mezzo ai cervi. A partire dal 1° giugno nel Parco dello Stelvio (tel. 0463746121) è possibile andar per cervi: grazie a un collare elettronico gli animali sono facilmente rintracciabili e li si può ammirare da vicino.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/la-natura-in-trentino-e-un-vero-spettacolo$$$La natura in Trentino è un vero spettacolo
Mi Piace
Tweet