La Toscana dei Medici ti aspetta 

Le ville dei Medici non sono solo residenze da sogno. Sono anche la culla del collezionismo. E la loro bellezza sa consolare, almeno nel weekend, ora che le vacanze sono finite...

di Chiara Nicolini  - 05 Settembre 2008

C'è un solo modo per consolarsi della fine delle vacanze: tuffarsi nelle delizie dell'autunno con weekend di bellezze naturali, gastronomia e arte. Meta ideale del momento è il Mugello, terra di verdi colline a nord di Firenze nonché patria dei Medici, di Giotto e del Beato Angelico. Proprio a loro è dedicata la rassegna Mugello culla del Rinascimento: quattro mostre in diverse località della zona. Immerso nella campagna di S. Piero a Sieve, l'antico convento di Bosco ai Frati ospita Donatello, Brunelleschi e l'Uomo in Croce, dove il tormentato Cristo ligneo con braccia mobili, di Donatello, è esposto accanto a quello, dotato invece di classica compostezza, scolpito dal Brunelleschi. Al Museo del Beato Angelico di Vicchio, paese natale del pittore, c'è Il Mugello e le arti: Giotto, Beato Angelico e Andrea del Castagno che riunisce tre preziose opere di Giotto, la bella pala mugellana del Beato Angelico e due ritratti (Dante e Boccaccio) di Andrea del Castagno, anch'egli originario del Mugello. Le ville dei Medici a Borgo S. Lorenzo e Medici in armi a Scarperia celebrano l'illustre famiglia toscana con antiche vedute delle sue ville, solenni ritratti dei membri più famosi (alcuni dei quali del Bronzino) e armi affascinanti provenienti dal grandioso arsenale mediceo (in parte disperso), tra cui spicca una corazzina di canapa e lamelle d'acciaio, lontana antenata del giubbotto antiproiettile. La rassegna si conclude a Firenze, alla splendida Cappella di Palazzo Medici Riccardi, interamente affrescata dal Viaggio dei Magi di Benozzo Gozzoli, in cui l'incantevole campagna che fa da sfondo allo sfarzoso corteo di personalità è proprio il Mugello. Fino al 30 novembre. Tel. 0558468165, www.mugellorinascimento.it .

Un inedito agli Uffizi Con un dipinto inedito di recentissima attribuzione (probabile frammento di un'ampia pala), Giotto è protagonista anche della mostra agli Uffizi L'eredità di Giotto. Arte a Firenze 1340-1375. Qui, gli oltre 60 capolavori di Taddeo Gaddi, Maso di Banco e Giottino offrono una panoramica sulla pittura toscana del Trecento. Mentre nelle Gallerie dell'Accademia, dove scintilla il Polittico di Ognissanti, da poco riportato al suo antico splendore, è stata allestita la monografica dedicata a Giovanni da Milano. Fino al 2 novembre. Tel. 055294 883, www.ereditadigiotto2008.it

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/la-toscana-dei-medici-ti-aspetta$$$La Toscana dei Medici ti aspetta
Mi Piace
Tweet