Lady Gaga minacciata in Indonesia 

Contestata dai fondamentalisti islamici, la pop star promette di non cambiare una virgola del suo concerto in programma il 3 giugno a Giacarta. Piuttosto è pronta ad annullare la data

 - 24 Maggio 2012
Credits: 

EPA/BAGUS INDAHONO

 

Lady Gaga sotto il torchio del fanatismo religioso. Per le minacce giunte dai fondamentalisti islamici, la polizia indonesiana ha vietato l'esibizione della cantante americana in programma il 3 giugno a Giacarta, anche se gli organizzatori stanno ancora trattando.

"Lady Gaga adora Satana", avevano denunciato a gran voce gli estremisti musulmani. Proteste sono avvenute anche in Corea del Sud e nelle Filippine, dove gruppi evangelici hanno invitato a boicottare il suo show. Nel mirino vi era soprattutto il brano Judas, giudicato blasfemo, ma anche la hit Born This Way, ritenuta un inno gay.

L'artista si esibirà venerdi a Bangkok per poi proseguire il suo tour a Singapore.
"Non credo che tutto questo abbia a che fare con Lady Gaga", ha affermato il manager Troy Carter. "Abbiamo a che fare con qualcosa di diverso, con la politica, con la religione; è un po' più complicato che cambiare la sua scenografia", ha sottolineato.

La pop star aveva già annunciato che avrebbe cancellato le tappe dei suoi concerti piuttosto che modificare una virgola della sua esibizione. "Aggireremo gli estremisti", ha assicurato il manager. "Lo show si svolgerà esattamente com'è: è uno spettacolo molto specifico e si rivolge a un'audience specifica".

L'Indonesia è una nazione a maggioranza musulmana, con ben 240 milioni di abitanti. Se il concerto venisse confermato, sarebbe il più grande show di Lady Gaga in tutto il mondo asiatico.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/lady-gaga-minacce-islamici$$$Lady Gaga minacciata in Indonesia
Mi Piace
Tweet