Un test per gioco ma non troppo

Ecco un test per valutare le proprie attitudini professionali.
Per capire ciò che possiamo diventare, dobbiamo tener presente sia ciò che  siamo, sia ciò che vogliamo: se un grande pianista odia viaggiare, potrà fare  magari tanti dischi ma non tanti concerti. In questo piccolo test mischieremo  dunque elementi riferiti alle nostre aspettative ed ai nostri requisiti. Il test  seguente è poco più di un gioco, ma consente di trovare qualche indizio sulla  nostra vocazione. Tenendo presente che, in ogni caso, manager o professionisti o  imprenditori di successo si diventa, non si nasce. Il successo arriva, come  dicono gli americani, grazie a “10% inspiration, 90% perspiration”, cioè sudore.  La gara per l’affermazione professionale è una gara di fondo, non di velocità:  si piazza chi ha più tenuta, chi è meglio allenato. Anche se per vincere occorre  avere uno sprint in più. Il test funziona nel seguente modo: troverete 15 gruppi  di 5 affermazioni ciascuno; dovete, per ogni gruppo, dare il punteggio di 5 all’affermazione in cui vi riconoscete di più, di 4 alla seconda, di 3 alla  terza e così via. Vai allo speciale "Lavoro giovani"

Un test per gioco ma non troppo 3794381
  •  
    • DOMANDA 1/15
    • Più lavoro...
     
  • Un test per gioco ma non troppo

Gli altri test di Salute

 
 
Mi Piace
Tweet