Le spie non vengono prese sul serio 

Il 9 Luglio esce il divertente film Agente Smart - Casino Totale, di Peter Segal. Ed è l'occasione per dare un'occhiata ad alcuni casi in cui gli agenti segreti ci hanno conquistati più con una risata che con un colpo di pistola.

di Francesco Chignola  - 10 Luglio 2008
Tag: tempo libero

L'agente dei servizi segreti britannici James Bond, creato da Ian Fleming nel 1953, in questi 55 anni ha quasi monopolizzato l'immaginario spionistico di massa. Il fascino di Sean Connery, l'aplomb di Pierce Brosnan, i muscolacci sudati di Daniel Craig: a ognuno il suo. Ma è davvero tutto qui, quello che la spia ha da offrirci? No, le spie ci fanno anche ridere.

Il 9 Luglio esce il divertente film Agente Smart - Casino Totale, di Peter Segal. Ed è l'occasione per dare un'occhiata ad alcuni casi in cui gli agenti segreti ci hanno conquistati più con una risata che con un colpo di pistola.

In Spie come noi, diretto da John Landis nel 1985, due agenti segreti imbranati interpretati da Dan Aykroyd e Chevy Chase vengono mandati in missione in Unione Sovietica. Ignari di essere una mera copertura suicida per un'operazione ben più segreta, nonostante la goffaggine, alla fine riusciranno a salvare la baracca e diventare degli eroi.

[video]

Una delle più amate parodie del film spionistico è Top Secret! di Jim Abrahams, David Zucker e Jerry Zucker, del 1984. Il protagonista Nick Rivers, interpretato da Val Kilmer, è una celebre rock star americana in tour in una grottesca Germania dell'Est. E si ritrova invischiato nella faida tra una immaginaria occupazione tardo-nazista e l'esercito di resistenza francese.

[video]

Anche lo stesso James Bond è stato il vero protagonista di un film comico, anche se pochi se ne ricordano. Correva l'anno 1967 quando uscì Casino Royale, diretto da 5 registi, tra cui il grande John Hughes. Una vera e propria sarabanda comica, satirica e surreale, con un cast davvero impressionante per i tempi. David Niven nel ruolo dell'agente 007, ma anceh Peter Sellers, Ursula Andress, Orson Welles, Woody Allen, e molti altri.

[video]

Ma non solo nel Regno Unito e negli Stati Uniti si è affrontata la parodia delle più famose spie. Ne è un esempio un film finlandese del 1983 intitolato Agente 000 e le Curve Mortali: il cui protagonista della vicenda è un imitatore di James Bond. Oppure Da Pechino con Amore, diretto e interpretato a Hong Kong da Stephen Chow nel 1994, che riprendeva in chiave comica situazioni (e anche colonne sonore) del più celebre agente segreto di sempre. E l'Italia può sfoggiare Due mafiosi contro Goldginger, film con Franco Franchi e Ciccio Ingrassia, diretto da Giorgio Simonelli nel 1965 con Fernando Rey nel ruolo del cattivo di turno.

Agente Smart - Casino Totale è appunto l'ultimo film di questa lunga e gloriosa tradizione comica. Il protagonista è Steve Carell: un attore comico nato come corrispondente di un leggendario talk show americano e divenuto famoso in tutto il mondo con la versione americana della serie di culto The Office. E ora, una vera star di Hollywood dopo film di grande successo come 40 anni vergine, Una settimana da Dio, L'amore secondo Dan. E se è vero quello che dicono, che il modo migliore per fare innamorare una donna è farla ridere a crepapelle, allora Steve Carell non ha nulla da invidiare a un Roger Moore qualunque.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/le-spie-non-vengono-prese-sul-serio$$$Le spie non vengono prese sul serio
Mi Piace
Tweet