La morte di Michael Jackson è omicidio colposo 

Il processo al medico della popstar si è concluso con una condanna per omicidio colposo: andrà in carcere senza possibilità di uscire sotto cauzione

di infiltrato  - 08 Novembre 2011
Credits: 

Kikapress

 

Michael Jackson è morto a causa di una dose letale di propofol. Ma chi è il responsabile? Il caso, oppure la responsabilità è del medico Conrad Murray?

Il processo che si è svolto nelle ultime sei, densissime settimane si è concluso da qualche ora con un verdetto che lascia pochi dubbi.

Conrad Murray è stato infatti condannato per omicidio colposo nella morte della compianta popstar. Nell'aula la decisione è stata accolta con un mormorio, mentre fuori dal tribunale una piccola folla ha salutato il verdetto con una rumorosa celebrazione.

Erano presenti anche alcuni parenti di Michael Jackson, tra cui i genitori che sono rimasti in silenzio, i fratelli Jermaine e Randy, e Latoya che è scoppiata a piangere alla lettura del verdetto. La sorella pochi minuti dopo ha pubblicato la parola "Vittoria!" sul suo Twitter personale.

Conrad Murray adesso dovrà passare un po' di tempo in carcere, fino a quattro anni: per il momento il medico condannato, in attesa della sentenza definitiva (che avverrà alla fine di novembre), rimane in custodia senza la possibilità di uscire sotto cauzione.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/michael-jackson-rip-conrad-murray$$$La morte di Michael Jackson è omicidio colposo
Mi Piace
Tweet