Figli vip, i nomi migliori (e peggiori) dell'anno 

Un sondaggio ha scelto i migliori e i peggiori nomi dati dalle celebrity ai loro figli nel corso del 2011

di infiltrato  - 13 Gennaio 2012
Credits: 

Kikapress

 

Harper Seven, Willow Sage, Bear Blu, Mirabella Bunny: non sono nomi di personaggi dei cartoni animati né supereroi dei fumetti. Sono bambini. Per l'esattezza, sono figli di vip con una spiccata fantasia con i nomi.

Molto spesso infatti le celebrity danno ai loro figli dei nomi coloriti, originali e indimenticabili, dimenticando forse che un giorno diventeranno grandi e dovranno affrontare il mondo con quel nome assurdo sulla carta d'identità.

Il sito BabyCenter ha scelto con un sondaggio tra le mamme i migliori e i peggiori nomi di bambini vip del 2011. A stravincere come nome preferito, a sorpresa, è proprio Harper Seven, la figlia di David e Victoria Becham.

Tra i promossi ci sono Aiden scelto da Rod Stewart, Liam James da Craig Ferguson, Willow Sage da Pink, Arabella Rose da Ivanka Trump, un semplice Jack da Maya Rudolph e un più divino Penelope Athena da Tina Fey.

Bocciati invece altri nomi illustri: Bear Blu scelto da Alicia Silverstone, Moroccan Scott da Mariah Carey, Agnes Lark da Jennifer Connelly, Spike da Mike Meyers, Declan George da Danny McBride, Mirabella Bunny da Bryan Adams e Arthur Saint da Selma Blair.

Non sono gli unici nomi originali dell'anno, ci sono anche Abraham Selassie Robert Nesta scelto da Ziggy Marley, Aleph da Natalie Portman, Genesis da Viola Davis. Menzione speciale per Dido che ha chiamato il figlio Stanley, come il fan impazzito della canzone cantata con Eminem.

Ma non mancano i vip che hanno scelto dei nomi "normali" per i loro bambini: per esempio, il figlio di Penelope Cruz si chiama Leo, quello di Marion Cotillard si chiama Marcel. Ma il 2012 ha dato una direzione precisa con la nascita di Blue Ivy, la figlia di Beyoncé: più nomi matti per tutti.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/nomi-figli-vip$$$Figli vip, i nomi migliori (e peggiori) dell'anno
Mi Piace
Tweet