Le nuove professioni da fare oggi col tuo vecchio titolo di studio

Credits: Corbis
1 7

Puntare su una specializzazione che anticipi la domanda del mercato. È questo il segreto per avere maggiori possibilità di trovare un lavoro.

«E il punto di partenza può essere sia il titolo di studio sia un hobby o un interesse particolare» afferma Andrea Sartori, autore de L’inventalavoro, un manuale dedicato alle professioni innovative. «Chi si offre oggi come decoratore di torte o coltivatore di orti urbani ha colto in anticipo un’esigenza che prima non c’era. E su questo ha basato la sua attività».

Ma prima di intraprendere qualsiasi iniziativa l’esperto consiglia di porsi due domande: «È quello che voglio fare davvero?». E, soprattutto, «Come posso farlo?». L’entusiasmo dà lo slancio, ma servono anche una preparazione adeguata e la capacità di organizzarsi. Ecco come crearti un nuovo lavoro, sfruttando il titolo di studio o le tue abilità.

/5

Etiquette coach, personal chef, pr online: ecco i mestieri su cui puntare. E non devi neppure tornare a scuola

L’inventalavoro (Morellini editore) è una guida dettagliata e concreta alle nuove professioni. Un insieme di spunti utili suggeriti da chi ha saputo mettere a frutto le proprie passioni e dare vita a un mestiere tutto suo.

 

Vogliamo fare il nostro mestiere

Due terzi degli italiani tra i 25 e 55 anni desidera un impiego in linea con il proprio percorso professionale e di studi. Mentre i giovani tra i 18 e 24 anni si dichiarano disponibili a lavori anche non affini con il loro cv.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te