I rimedi per l’orzaiolo

Credits: Corbis
1 5

IMPACCO RILASSANTE

L'orzaiolo costituisce un'infezione a livello batterico , accompagnata da un'infiammazione della palpebra, la quale può diventare rossa e dolente. È possibile ricorrere a una terapia medica tramite una pomata antibiotica, oppure lasciare che la malattia segua il corso: generalmente l'orzaiolo scompare nel giro di qualche giorno. Per dare sollievo alla parte infiammata è possibile sfruttare l'azione benefica delle erbe. Grazie ai tannini, le foglie di tè aiutano a placare il gonfiore e l'infiammazione alla palpebra. Sai che il prezzemolo può ridurre il fastidio? Versa alcune foglie in una tazza di acqua bollente, usa il composto come impacco. Secondo le ricette di un tempo puoi utilizzare anche foglie di cavolo, ammorbidite al vapore e posizionate sull'orzaiolo, una volta al giorno.  L'effetto caldo aiuterebbe a dare sollievo all'orzaiolo più del freddo.

/5

Cura degli occhi e prevenzione

 

Arrivi a fine giornata con gli occhi stanchi e gonfi? Sfrutta il potere del tè o della camomilla per un impacco benefico. Tampona dolcemente sulle palpebre una bustina strizzata. Il contorno occhi costituisce un zona molto delicata del viso, da proteggere e idratare quotidiananamente. Usa gli oli essenziali per restituire energia e vitalità all'organismo: il profumo ha un ruolo straordinario perché comunica con le nostre emozioni profonde.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te