Per un pugno di libri 

Sei una divoratrice di carta stampata? Ecco qualche consiglio per soddisfare la tua sete di lettura senza bruciare il plafond della carta di credito

di Laura M. Bosisio  - 18 Novembre 2008

Librerie che sono sempre più veri e propri store: tra l'ascolto di un CD, la lettura di qualche pagina comodamente seduta in poltrona e un caffè al banco del bar puoi passarci anche un pomeriggio intero. Se hai la passione della lettura, sai che scegliere un libro è una delle attività più piacevoli, anche se spesso è difficile imporsi un budget e non sforare. Leggere quello che vuoi, quanto vuoi, e senza sbancarti oggi è possibile, ecco qualche suggerimento tutto da provare.

Se ami scegliere i libri toccandoli con mano, il Villaggio del libro di Frassineto Po (AL) - Libri in Porto - sarà una rivelazione. Qui si svolgono non solo mostre e mercatini, ma anche diverse manifestazioni legate agli autori e alla lettura: concerti, spettacoli teatrali ed iniziative enogastronomiche. Nel cuore del Villaggio del libro (piazza Vittorio Veneto 4) è nato Booklet, il primo outlet del libro in Italia. Una discoteca ha lasciato il posto a un vero tempio della carta: lo scomparso, l'usato, l'antico, il libro in catalogo ma che non riesci a trovare. Insomma, un punto vendita dove trovare volumi di fine serie a prezzi scontati. Booklet è aperto ogni sabato e domenica dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.30 alle 19.00.

Online c'è solo l'imbarazzo della scelta, tra titoli nuovi e remainder. Qualche esempio? Se leggi l'inglese, Amazon è un must. Il bookstore online bol.it, poi, lancia promozioni periodiche con sconti che arrivano al 30% anche sulle ultime uscite. Nella sezione Remainders gli sconti arrivano al 50%. Anche ibs.it ha una sezione Remainders con titoli a metà prezzo, oltre allo spazio Occasioni con sconti del 25% e offerte periodiche legate a particolari case editrici. Su Webster.it si trovano libri (ma anche DVD e videogame) con sconti che vanno dal 5 al 30%. Anche qui, i libri fuori catalogo costano la metà.

Il sito LibriBook è specializzato in titoli non più sul mercato: nato come spin-off della libreria "La Bancarella" di Ancona, li cede al 50% del prezzo di copertina.

Anche i siti delle case editrici sono diventati veri e propri bookstore: ad esempio, Feltrinelli, Baldini Castoldi Dalai editore, Hoepli), propongono offerte con sconti fino al 30%.

Da qualche anno è approdata anche in Italia la moda del Bookcrossing: scegli un libro che ami e che vorresti che altre persone conoscessero e "liberalo" lasciandolo dove vuoi. Poi vai sul sito www.bookcrossing-italy.com, registrati e segui le istruzioni per lasciare una traccia del libro che hai messo in circolazione. Dal sito potrai accedere a un forum, una chat e una mailing list attraverso la quale sarai informata su tutte le iniziative e gli incontri (i Meetup) dei bookcorsari. Fai fatica a separarti da un volume? Ci sono altre opzioni oltre al "rilascio all'aria aperta": con il bookring, ad esempio, il libro gira tra i bookcrossers che sono interessati a leggerlo per poi tornare al legittimo proprietario.

Non mancano iniziative particolari come quella di librinprestito: una sorta di biblioteca "virtuale ma non troppo" attraverso la quale si possono ricevere libri in prestito impegnandosi a restituirli puntualmente. Se vuoi scambiare libri ormai fuori catalogo e ti interessa cercare titoli non proprio nuovissimi, prova Bookmooch, una interessante community nata proprio con questo scopo.

Adori i social network? Ce ne sono anche di dedicati alla lettura. Su Anobii o LibraryThings, puoi creare la tua libreria, sbirciare quella degli altri e leggere e pubblicare recensioni e consigli. Inoltre, grazie all'opzione "Scambio / Vendita" puoi assegnare un'etichetta particolare ai volumi che sei disposta a cedere o scambiare con altri.

Per passare dal virtuale al reale, riscopri la biblioteca del tuo quartiere: se non ci metti più piede da quando eri bambina, sappi che con tutta probabilità la troverai molto cambiata. Oggi è collegata in rete con le altre della zona, per offrire un servizio efficiente e procurarti anche i libri che non sono disponibili sugli scaffali in quel momento. Il prestito è gratuito, la scelta vastissima, e comprende anche moltissimi titoli per avvicinare bimbi e ragazzi alla lettura. www.sbn.it è il sito dell'Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane, per trovare la più vicina a casa tua o quella di una città in particolare, visita Internet Culturale alla voce "Biblioteche italiane".

Continuiamo a chiacchierare sul FORUM DEI LIBRI!

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/per-un-pugno-di-libri$$$Per un pugno di libri
Mi Piace
Tweet