Conosci la pressoterapia? Ecco le cose da sapere prima di sperimentarla

Credits: shutterstock
/5

Le risposte alle domande più comuni

Pressoterapia: che cos'è?

Questa terapia è un trattamento effettuato per rimuovere i liquidi stagnanti. L'apparecchiatura utilizzata consente di agire su arti e fascia addominale: in genere il paziente indossa alcuni applicatori, situati su gambe, braccia o addome. In seguito, questi applicatori vengono gonfiati a partire dalle estremità, piedi e le mani. All'inizio della seduta è l'operatore a sbloccare manualmente i centri di raccolta del sistema linfatico. La pressoterapia, infatti, è studiata per migliorare il drenaggio linfatico e viene praticata in caso di ritenzione idrica, cellulite, problematiche del sistema circolatorio.

A cosa serve?

Questo trattamento può produrre miglioramenti in caso di edemi, gonfiori, ritenzione idrica e inestetismi dell'epidermide. Scegliere professionisti di fiducia e in grado di agire con qualità è fondamentale per avere cura del proprio benessere. Prima di decidere per una seduta di pressoterapia effettua un controllo medico e confrontati con il tuo specialista di fiducia.

Come funziona?

Grazie alla pressione esterna l'apparecchiatura utilizzata agisce sulla circolazione venosa e linfatica nel tentativo di renderla più efficiente. Durante una seduta di pressoterapia il paziente indossa applicatori, di solito divisi in quattro sezioni e gonfiati progressivamente in modo sequenziale. La pressione esercitata sul corpo, infatti, segue una sequenza centripeta in relazione al sangue venoso.

Benefici e controindicazioni

Durante una seduta di pressoterapia l'apparecchio effettua una sorta di massaggio meccanico. Grazie all'effetto drenante il trattamento aiuta a eliminare i liquidi in eccesso e tonificare i tessuti. Inoltre, la leggerezza agli arti può dare particolarmente sollievo alle gambe pesanti e gonfie. Nonostante i benefici, in grado di combattere la cellulite, la pressoterapia non è adatta a tutti. Donne in gravidanza e persone con problemi di dermatite sulla parte da trattare, trombosi, insufficienza arteriosa, vene varicose, flebiti o insufficienza cardiaca dovrebbero evitare trattamenti come la pressoterapia, che agisce a livello circolatorio. Per tutti vale la raccomandazione di un controllo medico preliminare.

Costo

Il prezzo per una seduta di pressoterapia varia da 50 a 70 euro circa. Dieta sana, esercizio fisico e una corretta idratazione aiuteranno l'organismo durante questo processo.

In genere una seduta di pressoterapia può durare da 15-20 minuti a 30 minuti. Di solito è consigliato un ciclo di 10-12 sedute. L'ideale per sfruttare al massimo i benefici è ripetere la seduta con una frequenza di 2 volte alla settimana per un mese, tuttavia lo specialista consiglierà l'intervallo di tempo più adatto a seconda della tipologia e della gravità del problema. In alcuni casi una seduta alla settimana può rivelarsi sufficiente per ottenere risultati.

Fa dimagrire?

Questo trattamento estetico non invasivo utilizza un'attrezzatura in  grado di sfruttare il potere della pressione sulla circolazione corporea.  Gambali e bracciali vengono gonfiati e sgonfiati ritmicamente, più  volte nel corso della stessa seduta. Grazie a questo processo è possibile combattere la cellulite, migliorare i problemi di ritenzione idrica. Il risultato è che si  riducono i centimetri di troppo. Il senso di leggerezza può aumentare la  percezione di uno stato di benessere dall'effetto rilassante e aiutare  l'organismo a disintossicarsi stimolando il processo di dimagrimento.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te