Qui c'è la neve più bella del mondo 

di Ornella d'Alessio, Ornella d'Alessio  - 16 Gennaio 2009

Ad Aspen con il

jet set di Hollywood

Una settimana bianca ad Aspen, nel Colorado, è una vacanza da sogno. Perché questa è una delle località sciistiche più belle ed esclusive degli Stati Uniti, frequentata da industriali, politici, sportivi e dal jet set di Hollywood. Vengono qui, tra le montagne del comprensorio di Aspen e Snowmass, anche pee provare le novità, dallo snowblade al bigfoot, divertenti e facili da imparare. Gli spazi immensi e i numerosi impianti di risalita permettono di sciare piacevolmente per ore senza dover fare code. La zona più impegnativa è quella di Highlands, con tle sue famose gobbe. Ma la cosa eccezionale sono i fuoripista che scendono quasi verticali dai fianchi della Aspen Highlands, tutti sorvegliati dagli Ski Patrol che ne controllano costantemente la sicurezza. Paragon Guides (tel. 001 /970-9265299, www.paragonguides.com) organizza escursioni guidate per una o due persone, a partire da 290 euro. Per le famiglie con i bambini ci sono zone su misura, come Snowmass con l'ottimo ristorante sulle piste Gwyn's High Alpine (www.hi-alpine.com), e per i patiti dello snowboard c'è l'area di Buttermilk. Ma Aspen è piacevole anche senza sci ai piedi: ha molti bei negozi, gallerie d'arte, ristoranti e locali serali. Per mangiare dell'ottimo sushi si va da Kenichi (503 Hopkins Avenue, tel. 9202212), ristorante amatissimo anche dai vip (è facile incontrare qualche attore). Invece la miglior bistecca accompagnata da musica dal vivo la fa Jimmy's (205 S. Mill Street, www.jimmysaspen.com), nel centro di Aspen; da Elevation (304 Hopkins Avenue, tel. 5445166), infine, bisogna provare la sella d'agnello al forno. Con Expedia (www.expedia.it) 10 giorni/9 notti, dal 30 gennaio all'8 febbraio, all'Hotel The Gant con voli United Airlines, da e per l'Italia, partono da 1.898 euro. Con Kuoni (tel. 199.30 3044, www.kuoni.it) 6 notti in hotel in camera doppia, sistemazione deluxe e colazione, voli con Delta Airline, fino al 28 marzo costano da 1.665 euro.

Wengen è un paradiso senza le auto

Vette imponenti e neve garantita: Wengen è un tranquillo borgo alpino, puntellato di romantici chalet in legno. In questo luogo soleggiato, su una terrazza naturale protetta dal vento, le auto non possono circolare. Infatti si arriva 15 minuti con la Wengernalpbahn, lo speciale treno, da Lauterbrunnen, dove le auto vengono parcheggiate. Wengen è famosa per la discesa di Lauberhorn, immutabile palco della Coppa del mondo di sci alpino. Ma offre chilometri di piste anche a chi non è alpinista e nemmeno sciatore di classe mondiale: basta prendere la cabinovia che sale a Männlichen. Con i suoi 110 km di piste, per lo più facili o di media difficoltà, infatti, il comprensorio sciistico Piccolo Scheidegg-Männlichen è adatto alle famiglie. Il paese è anche il punto di partenza per le escursioni sulla Jungfrau, con le pareti d'arrampicata più belle e difficili del mondo. La cosa più spettacolare è il panorama che si ammira se si prende il treno che da Wengen porta allo Jungfraujoch: c'è un tunnel lungo 7 km dove si aprono delle finestre sui ghiacciai davvero mozzafiato. Per dormire la scelta migliore è l'Hotel Falken (tel. 0041/33 8565121, www.hotelfalken.com) di Wengen, quello scelto dagli Azzurri durante la Coppa del mondo che quest'anno si disputa dal 16 al 18 gennaio. Sette notti a mezza pensione, con lo skipass e l'accesso gratuito al Lauberhorn - Victoria wellness center per ritemprarsi dopo lo sport con bagno turco, sauna e piscina termale, dall'1 al 14 febbraio e dal 28 febbraio al 4 aprile, costano da 870 euro.

In Val di Fassa, sempre in pista

Gli slalomisti e i gigantisti azzurri si allenano in Val di Fassa, un posto dove non c'è tempo per annoiarsi e non se ne spreca facendo lunghe code agli impianti di risalita. Basta provare a fare il Giro del Sellaronda per capire quanto può essere bello sciare qui. Si comincia al mattino e si finisce la sera, partendo da Canazei o da Campitello di Fassa e ritornando allo stesso punto in una sorta di ski safari accessibile anche ai meno abili. È uno dei raid sciistici più emozionanti del mondo: in pratica è un itinerario circolare intorno al massiccio del Sella che offre una carrellata di panorami dolomitici indimenticabili, dalla Marmolada al Pordoi, dalla Val di Fassa alla Gardena. I gourmet si fermano a pranzo in cima all'ovovia del Lupo Bianco al Rifugio Salei (cell. 3357536315, www.rifu giosalei.it), per assaggiare gli gnocchetti tirolesi con filetti di maiale e funghi o i canederli al formaggio fatti in casa. Chi preferisce l'area di Passo San Pellegrino può scegliere il carosello Tre Valli, fattibile in mezza giornata con partenza e rientro da Col Margherita. Nel versante soleggiato di Costabella, sotto la catena dei Monzoni, la miglior pasta con ragù di cervo si assaggia alla Baita Paradiso (cell. 349064837): a cena apre su prenotazione, molto romantico arrivarci con le ciaspole o con gli sci. Per dormire si può scegliere un residence, come il garnì Aritz (tel. 04627 52100, www.residencehotel.it) di Campitello di Fassa, dove una settimana b&b in suite per 3/4 persone, dal 10 al 24/1, costa da 273 euro a persona. Per informazioni: Apt, tel. 0462609512; www.dolomitisuperski.com.

Vedi anche: Acrobazie sulla neve

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/qui-ce-la-neve-piu-bella-del-mondo$$$Qui c'è la neve più bella del mondo
Mi Piace
Tweet