Sogni i Caraibi? Scegli la tua isola 

Un piccolo paradiso perduto tra le onde dell'Oceano, dove passare una settimana da vip. Oppure un grande gioiello dei Tropici conosciuto per le sue spiagge e per le notti di musica e divertimento. Prima di partire quest'anno scopri qual è la meta giusta per te

di Rossella Righetti  - 13 Luglio 2005

»Windsurf e merengue ti aspettano a Barbados

Barbados è un’isola di 430 chilometri quadrati tanto grande da garantire vacanze per tutti i gusti. E, se la costa affacciata sul mar dei Caraibi è il regno di alcuni fra i più blasonati hotel del mondo (fra cui il mitico Sandy Lane), quella atlantica, battuta dalle onde, è per eremiti del mare. Tutta da scoprire è la parte meridionale, giovane e vivace: inizia appena fuori la capitale Bridgetown e si spinge fino a Silver Beach, la spiaggia degli sport più azzardati. Il suo cuore pulsante sta nel St Lawrence Gap, una strada costiera secondaria che collega Worthing e Dover: niente più di un chilometro e mezzo con un’altissima concentrazione di pub, ristoranti, negozi, locali dove ascoltare musica e dove, quasi ogni sera, da qualche parte, c’è una festa. Qui le spiagge bionde del Caribe cedono a sabbie color argento, morbide come velluto e ombreggiate dalle palme che si affacciano su acque blu cobalto, come una decina di eccellenti hotel a tre o quattro stelle, con un ottimo rapporto qualità prezzo.

Un esempio? Il romantico Southern Palms (St Lawrence Gap, Christ Church; fax 001/246-4287175), che sembra un grande confetto rosa su una distesa candida e sterminata. E se di giorno la vita scorre fra una veleggiata sul windsurf, una nuotata in mare e bagni di sole per una tintarella invidiabile, al tramonto ci si riversa in massa sulla più celebre Strip (strada del passeggio) delle Antille. La movida può cominciare con un esplosivo margarita al Café Sol, quasi all’inizio di St Lawrence Gap, proseguire con una cena al romantico Pisces, con le luci soffuse che si riflettono in una piccola baia, e finire in un pub, come The Ship Inn, noto per gli eventi sportivi trasmessi in diretta su maxischermo, o Mc Bride’s e il Club Xtreme, in cui si fanno le ore piccole ballando ai ritmi del Caribe. Da non perdere il Friday night Oistins fish festival, festa del venerdì con cucina di mare preparata al momento in ristorantini improvvisati.

Speciali anche le serate al Waterfront Café, locale informale ma pieno d’atmosfera, affacciato sullo storico porto canale di Bridgetown, dove si ascolta il miglior jazz di Barbados (www.barbados.org). Suntur International (tel. 0332 543000; www.suntur.com) propone hotel 3 stelle da 1.790 euro per 7 notti a mezza pensione con voli British Airways.

»A Canouan, per i tuffi più esclusivi

Ha vissuto per anni all’ombra di sorelle più blasonate, come Petit St Vincent col suo resort miliardario, e la celeberrima Mustique, meta della noblesse inglese. Ma l’ora della riscossa è arrivata anche per lei, la piccola Canouan, scheggia di terra di meno di otto chilometri quadrati nel cuore delle Grenadines. Merito anche dell’inaugurazione del lussuoso Raffles Canouan Island, il primo resort caraibico della Raffles International (compagnia che prende nome dal leggendario hotel di Singapore, uno dei più affascinanti alberghi storici del mondo). Come tutti i paradisi tropicali che si rispettano anche Canouan ha un cuore verde e un mare che sfuma dal turchese al blu. Ma la vera attrazione è l’hotel, costruito ad anfiteatro su una baia protetta su cui si affacciano le suite distribuite in ville dal look mediterraneo. Qui si trova di tutto: da uno scenografico campo da golf a 18 buche, con tanto di laghetto e cascate, al casinò. Da quattro ristoranti in cui gustare diverse cucine, italiana compresa, alla stupenda Spa. E le cabine per le cure sono collocate in villette in collina o palafitte sospese sulle acque della laguna.

Qui si sperimentano trattamenti misteriosi, ma dai nomi invitanti come Brezza gentile, La corrente dell’Orinoco, I piedi in paradiso, Il fulgore dello zenzero e così via. Verrebbe davvero voglia di non uscire mai da questo eden del Terzo Millennio. Ma almeno una gita bisogna farla: meta la riserva naturale dei Tobago Cays, raggiungibile in pochi minuti di catamarano veloce dal resort. Qui si prova l’emozione di sbarcare su isolotti tascabili, come quelli delle vignette sui naufraghi, e si fa snorkeling in un arcobaleno di pesci vivacissimi. Fra gli operatori che organizzano soggiorni al resort ci sono Agamare, tel. 026739721; www.agamare.it (i costi partono da 180 euro a persona per pernottamento e prima colazione, i voli a partire da 995 euro) e Hotelplan, tel. 02721361; www.hotelplan.it (si pagano 2.406 euro per 7 notti compresi il pernottamento, la prima colazione e il volo). Per avere ulteriori informazioni: Raffles Resort Canouan Island, tel. 001/7844588000; www.raffles-canouanisland.com.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/sogni-i-caraibi-scegli-la-tua-isola$$$Sogni i Caraibi? Scegli la tua isola
Mi Piace
Tweet