Studiare dopo il diploma 

L’università non è un parcheggio: se non hai deciso vola all’estero!

 - 04 Maggio 2012
 
Tag: scuola, lavoro

La scelta del percorso universitario è legato strettamente al lavoro che vorrai  fare: avere le idee chiare già adesso ti renderà tutto più facile e la strada  più breve. Molti studenti, troppo spesso, considerano l’università un parcheggio  nell’attesa di capire che cosa fare da grande e si iscrivono ad una facoltà  “generalista” (in genere legge o scienze politiche o lettere).

Questo modo di  “prender tempo” danneggia la vita da studente perché non consente di vivere con  curiosità, entusiasmo e la giusta determinazione il percorso universitario e  limita le chances professionali perché allunga i tempi di ingresso nel mondo del  lavoro.

Se proprio non hai ancora deciso…vai all’estero! Prima di tutto  trascorrere un periodo all’estero rappresenta un’esperienza di crescita ma  soprattutto è molto divertente (rimarrà una delle esperienze di vita che  ricorderai e racconterai continuamente!). Avrai modo di approfondire la  conoscenza di una lingua straniera e di confrontarti con abitudini e regole  diverse che in ogni caso ti saranno utili sia nella scelta di continuare a  studiare che nel lavoro.

Un ultimo consiglio... segui il tuo cuore

Impegno e determinazione sono alla base di qualsiasi scelta che tu farai. Non  avrai la garanzia del successo, sia negli studi che nel lavoro, se non sarai  davvero motivato e convinto delle tue scelte, ma soprattutto, se le tue scelte  non risponderanno ai tuoi desideri, alle tue passioni e a come sei veramente!

____________________    

Annualmente, Almalaurea diffonde dati sulle sorti dei diplomati e dei laureati italiani. Una recente indagine sui diplomati un anno dopo la maturità racconta quanti hanno scelto di continuare gli studi e quanti hanno deciso di lavorare.

LA CORSA ALL’UNIVERSITÀ. Il 60% dei diplomati* (nel 2009) si è iscritto all’università: il 25% area umanistica 22% economico-sociale, 16% architettura o ingegneria.
*ma se si considerano solo i diplomati provenienti dai licei il valore sale a 82%, mentre diplomati di istituti tecnici 52% e diplomati istituti professionali il 21,4%.

CERCO LAVORO-TROVO LAVORO! 23,6% dei diplomati ha deciso di lavorare e il 23% è stato assunto con un contratto a tempo indeterminato!

____________________

Per approfondimenti su percorsi universitari, opportunità di formazione post  diploma, indirizzi, uffici informazione, placement, ecc. vai sul nostro sito www.sportellostage.it/dopoildiploma2012

Esiste anche una guida, pubblicata da Actl (Associazione per la Cultura e il Tempo Libero): Agenda del diplomato. Guida alle scelte formative e professionali per neodiplomati - www.sportellostage.it - euro 9,90

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/studiare-dopo-diploma$$$Studiare dopo il diploma
Mi Piace
Tweet