Una settimana bianca 

Dodici località incantevoli per una vacanza sulla neve. Scopri qui le offerte migliori, per tutta la famiglia

di Ornella d'Alessio, Ornella d'Alessio  - 12 Dicembre 2005

Alta Badia (Alto Adige)

Discesa libera o sci di fondo, in Alta Badia le emozioni non mancano. Ma se cerchi un posto tranquillo, ai piedi del Sasso Croce c’è Pedraces, ideale per chi si vuole riposare e, nello stesso tempo, divertirsi sugli sci. Un pulmino è sempre pronto a partire per gli impianti di risalita del mitico Dolomiti Superski, con i suoi 1.220 chilometri di piste. Allo Sporthotel Teresa (tel. 0471839725; www.sporthotel-teresa.com) di Pedraces, per l’ultimo dell’anno organizzano un gran buffet seguito dalle danze, con la musica dal vivo fino al primo rintocco del nuovo anno. Poi si esce in giardino per brindare in un’atmosfera davvero magica, circondati da cime innevate e alla luce dei falò. Sette giorni a mezza pensione DeLuxe, dal 22 dicembre all’8 gennaio, costano da 1.022 euro.

Donna Moderna consiglia

Vuoi metterti alla prova con fuoripista, arrampicate sulle cascate di ghiaccio o Nordic walking? Per  godere tutte le emozioni della montagna senza rischi, ci sono le guide alpine autorizzate: Consorzio Alta Badia, tel. 0471847037.

Campitello di Fassa (Trentino)

Affacciato come un terrazzo sulla valle e dominato dal Col Rondella, Campitello di Fassa è collegato col circuito bianco del Sella Ronda. A 200 metri dalla funivia si trova il Garni Aritz (Residence Hotels tel. 0462 752100; www.residencehotel.it), dove la settimana dal 26/12 al 2/1, con pernottamento, prima colazione e accesso al centro benessere, costa 469 euro a testa.

Donna Moderna consiglia

Una gita nei boschi su una slitta trainata dai cavalli. È il modo più magico per godersi con calma i paesaggi fantastici del Trentino. Turismo di Campitello, tel. 0462750500.

Canada

A soli 45 minuti d’auto da Québec City sei nel cuore dell’inverno nordamericano, ovvero le dieci piste del comprensorio Le Massif, dove si allena anche la nazionale canadese di Sci alpino. Un luogo incredibile, dalla vista mozzafiato. Con Travel R-evolution (tel. 0254116462, www.travelrevolution.com) una settimana a mezza pensione in hotel 4 stelle, con skipass e voli, costa da 2.300 euro.

Crans-Montana (Svizzera)

Impianti nuovissimi impianti, neve garantita e piste a perdita d’occhio che si estendono per 140 chilometri fanno di Crans-Montana (www.crans-montana.ch) una delle destinazioni più amate dell’arco alpino. Qui ogni inverno si svolgono alcune delle più emozionanti competizioni di sci e snowboard. Con Interhome (tel. 800-724417) affitti un monolocale per due persone a 500 metri dal centro e dall’anello di fondo e a un chilometro dagli impianti di risalita, dal 25 dicembre al 2 gennaio a partire da 449 euro. Svizzera Turismo: 00800-10020030.

Donna Moderna consiglia

Una serata di raffinato relax dopo una giornata di emozioni sulle piste. Con le musiche di Haendel e Vivaldi interpretate dall’Ensemble vocale e strumentale di Losanna. Il 28 dicembre, al centro Le Régent (tel. 0041/274859999).

Etna

Una serpentina su una durissima neve invernale e, a fondo valle, il blu del Mediterraneo. L’Etna, in Sicilia, regala questi panorami ed emozioni indimenticabili. A Nicolosi, nel versante sud del vulcano, gli impianti sono stati rinnovati. Scia di giorno e goditi le luci che brillano sulla costa la sera: 3 notti al Grand Hotel San Pietro (tel. 094223312; www.gaishotels.com), con pernottamento e prima colazione costano 480 euro a testa, compresi una degustazione di vini dell’Etna, una bottiglia in omaggio, un massaggio relax in aromaterapia e la riduzione del 10 per cento sui menu degustazione del ristorante Il Giardino degli Ulivi.

Donna Moderna consiglia

Se vuoi sentirti sospeso tra il cielo e il mare, siediti nel punto più alto al centro dell’antico teatro greco-romano di Taormina. Vedrai, in un solo colpo d’occhio, il mare del golfo di Giardini Naxos, Taormina e il profilo dell’Etna innevato. Un incanto.

Friuli Venezia Giulia

A pochi passi dal confine austriaco, in uno dei comprensori turistici più rinomati del Friuli, si può trascorrere una settimana bianca all’insegna dello sport e delle emozioni: dallo sci allo sleddog (le gite con i cani da slitta), al pattinaggio sul ghiaccio. Nel comprensorio del Tarvisiano e di Sella Nevea sette notti in doppia a mezza pensione (albergo 2 stelle o agriturismo) costano da 460 euro compresi sei giorni di skipass e uno skipass notturno. Mentre nel Passo Pramollo-Nassfeld, con i suoi 100 chilometri di piste, per sette notti a mezza pensione (albergo 3 stelle) si paga da 325 euro, compresi sei giorni di skipass e uno skipass notturno. Consorzio Turistico, tel. 04282392.

Donna Moderna consiglia

Scegli “Playing together”, lo skipass giornaliero valido per chi passa qualche giorno in Friuli Venezia Giulia, Austria o Slovenia e vuole sciare sulle piste di tutti questi comprensori, senza frontiere. Tel. 04282392.

Marocco

Gli sportivi e gli amanti dell’avventura possono lanciarsi alla scoperta dell’Atlante (4 mila metri) innevato da dicembre a marzo, guidando un quad, un piccolo fuoristrada dalle grandi ruote. Un modo divertente per conoscere il cuore freddo del Marocco, dove è possibile anche sciare. A ogni partecipante, oltre al quad, sono forniti guanti, casco e occhiali. L’età minima è di 14 anni. Il viaggio può comprendere anche il soggiorno a Marrakech. Con Francorosso (tel. 199-170170) 7 giorni/5 notti a mezza pensione all’Hotel Atlas Medina di Marrakech, due a pensione completa in alberghi turistici e il quad sull’Atlante, con i voli, dal 29 dicembre al 5 gennaio, costano da 1.862 euro.

Donna Moderna consiglia

Affitta l’attrezzatura per sciare sul posto. Con soli 30 euro a Oukaïmeden, uno dei posti più celebri per sciare sull’Atlante, hai sci, racchette, casco e skipass giornaliero. E se vai nel deserto all’Erg Chebbi, puoi anche sciare sulla sabbia delle dune.

Salisburgo (Austria)

L’anno che arriva è dedicato a Mozart. Un’occasione per stare a Salisburgo, respirarne l’aria magica e anche andare a sciare. Di fronte all’Austrotel Salzburg ogni mattina, fino al 20 marzo, passa lo shuttle che porta gli sciatori in un comprensorio differente (13 euro per andata e ritorno). Ogni giorno puoi scegliere un luogo diverso: a Bad Hofgastein, a Kitzbühel, a Zell am See o nel comprensorio di Saalbach Hinterglemm Leogang Circus, con 200 chilometri di piste. Con Austria Vacanze (tel. 022362889; www.austriavacanze.it) sette notti in b&b, dal 3 al 20 gennaio, all’Austrotel (4 stelle), con un concerto e un cd di musica mozartiana da 330 euro.

Donna Moderna consiglia

Il Mozart Dinner Concert, è una serata unica di  seduzione culinaria e musicale, proposta nella storica sala barocca dello Stiftskeller St. Peter (Bezirk 1/4, tel. 0043/ 662-841268), antico ristorante nel cuore di Salisburgo. Un’occasione per ascoltare un quartetto di musicisti e due cantanti lirici che ogni sera, vestiti in costumi dell’epoca, si muovono e cantano tra il pubblico allietando la cena. Il menu è rigorosamente mozartiano con piatti tipici dell’epoca.

Valtellina (Lombardia)

In tutto il mondo a Capodanno i prezzi salgono alle stelle, ma non in Alta Valtellina. Una settimana in doppia con la mezza pensione, dal 26 dicembre al 2 gennaio, all’hotel San Carlo (tel. 0342986125; www.hotel- sancarlo.com), davanti ai ghiacciai Cima Piazzi, costa 420 euro compreso il Cenone di fine anno. L’hotel si trova nel cuore della ski area che comprende le piste di Valdidentro, Livigno, Bormio e Santa Caterina Valfurva. E chi non ama sciare può fare il fondo sulla pista di Isolaccia o lungo i tracciati di Livigno, le ciaspole in val Viola, lo sleddog ai laghi di Cancano e il pattinaggio a Bormio. Il 29 dicembre qui si tiene la discesa libera maschile di Coppa del Mondo.

Donna Moderna consiglia

Profumi, macchine fotografiche e liquori si comprano a buon prezzo nella zona duty-free di Livigno. Un consiglio: se vuoi usare la nuova cinepresa che hai ricevuto in regalo a Natale, ricordati di portare la documentazione che certifichi l’acquisto in Italia per evitare problemi con la dogana.

La neve a cinque stelle della Carinzia

Sole, neve, sci e grande senso dell’ospitalità. Tra le montagne della Carinzia austriaca si aprono ampi comprensori sciistici, con impianti di risalita ultramoderni e veloci. E poi chilometri di piste da sci e da fondo, nuovi funpark per snowboard e vertiginose discese per lo slittino. E a Natale: candele e stelle colorate alle finestre, alberi pieni di luci e dolci suoni nell’aria. Per dormire c’è un’ampia scelta: a Rennweg, regno delle famiglie con bambini, c’è il Club Funimation Katschberg, mentre a Hermagor l’Hotel Carinzia è perfetto per i patiti del wellness. I prezzi al giorno, all inclusive, partono da 69 euro. Falkensteiner (tel. 800-421999; www.falkensteiner.com).

Donna Moderna consiglia

C’è un albergo davvero unico e stravagante, per i più giovani che amano lo

sport e il divertimento fino alle ore piccole. Scivoli

in cemento, ideali per gli skateboard, collegano i tre piani. E le camere sono

anche per gruppi di amici.  In quelle a otto posti con b&b fino al 7 gennaio si pagano 27 euro a testa per notte. The Cube (tel. 0043/1-3344050).

In Francia, nel paese dei vip

Anche quest’anno Megève si conferma una delle mete invernali più eleganti di Francia. Gettonatissima dagli sportivi per i 400 chilometri di piste al cospetto del Monte Bianco, è molto amata anche dagli irriducibili dello shopping (negli anni Trenta qui sono nati i pantaloni fuseaux) e dai palati sopraffini. Davanti al Massiccio d’Aravis, l’alpeggio Domaine de la Sasse (tel. 0033/6-09903029) è una delle più note table d’hôte (su prenotazione) dove assaggiare carpaccio, tartara, salsiccia e filetto di bisonte. Menu da 80 euro, vini esclusi. Ci si arriva in mezz’ora, attraverso il bosco, con le racchette ai piedi. Oppure si sale in elicottero (tel. 0033/4-50541382). Partendo tra il 2 e il 21 gennaio, cinque giorni a mezza pensione all’Hôtel Fer à Cheval (tel. 0033/4-50213039; www.feracheval-megeve.com) in stile savoiardo, con spazio benessere e navette per le piste sul Mont d’Arbois, da

1.540 euro.

Donna moderna consiglia

Il massaggio alle pietre preziose: il sapiente uso

di diamanti e cristalli

di rocca regala benessere e relax. Un’ora e mezzo: 210 euro. Questo trattamento è  proposto alla Cabine de Valérie, hôtel Mont-Blanc

(tel. 0033/4-50212002).

La Finlandia per chi ama il fondo

Le più belle piste da fondo d’Europa sono su bellissimi tracciati nei boschi in Finlandia. Qui regalano grandi emozioni a tutti, principianti e appassionati. E la regione di Kainuu, al confine con la Russia, è una delle zone più autentiche e selvagge. L’ospitalità è quella tipica della Carelia, un mondo a parte rispetto al resto del Paese, per storia, cultura, tradizioni, cucina e musica. Siamo nella patria del Kalevala, la raccolta di poesie popolari. Ma siamo anche nella terra del kantele, lo strumento a corde che ha ispirato il compositore finlandese Jean Sibelius. Con Vela Turismo (tel. 0141355035), i voli, una settimana a mezza pensione e i trasferimenti a Rovaniemi (il paese di Babbo natale) costano da 1.870 euro. Ecco il pacchetto proposto da Norama (www.norama.it): i voli e 3 giorni a mezza pensione in cottage

con sauna e camino a Rovaniemi (si possono

fare sci di fondo, safari in motoslitta o trainati dalle renne e trekking a cavallo) costano 675 euro.

Donna Moderna consiglia

Un trattamento wellness davvero glaciale: prima un tuffo in un cratere a forma di cuore nel lago ghiacciato Saimaa, poi la sauna nell’igloo. Nuna Travel, tel. 011485536.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/una-settimana-bianca$$$Una settimana bianca
Mi Piace
Tweet