In cammino 

Scordate gli ingorghi, le file per l'imbarco dei traghetti, la massa davanti al check in dell'aeroporto. L'unico mezzo di trasporto che vi servirà quest'estate sono i piedi.

di Barbara Sgarzi  - 17 Giugno 2008

Scordate gli ingorghi, le file per l'imbarco dei traghetti, la massa davanti al check in dell'aeroporto. L'unico mezzo di trasporto che vi servirà quest'estate sono i piedi. Perché oltre al famosissimo Cammino di Santiago, 31 tappe da Roncisvalle alla città del santo percorse ogni anno da una moltitudine di persone in cerca di espiazione o semplicemente di riflessione e silenzio, ci sono decine di proposte in Italia, in Europa e nel mondo per il popolo dei camminatori. Se volete provare comunque a raggiungere Compostela, però, qui c'è il sito ufficiale , qui uno in italiano con un forum dei pellegrini  e i suggerimenti di chi l'ha fatto. La novità della stagione è l'escursione-evento Cammina Cammina: dieci giorni da Fidenza a Lucca lungo la via Francigena, sulle orme dei pellegrini medievali. Le partenze sono giornaliere, dal 14 giugno al 1 luglio ed è possibile anche scegliere la versione light: un weekend, tre tappe di cammino. Info e prenotazioni qui http://www.turismoebenessere.it.

Con La Boscaglia  a giugno si va a piedi tra Lampedusa e Linosa, si esplora l'appennino emiliano e la Majella abruzzese mentre a luglio trionfano i monti: percorsi sul Bianco, sul Gran Sasso e le Dolomiti. Prima di avventurarsi in alta montagna, però, conviene leggere i consigli dei trekker professionisti. Trekking Italia prevede percorsi marini, dalle classiche Cinque Terre all'Isola del Giglio. Da consigliare anche i Percorsi Occitani , un circuito di un centinaio di chilometri di sentieri in provincia di Cuneo, con antiche locande disseminate ad hoc sul percorso. Oppure l'Alta Via dei Monti Liguri più di 400 chilometri da La Spezia a Ventimiglia, sospesi tra il mare e le montagne. Solo viaggi caratterizzati basso impatto ambientale e da lentezza per il portale Adagio www.adagio.it che per gli aspiranti viandanti propone fra l'altro un percorso di 10 giorni da Urbino a Gubbio, attraverso il Parco del Monte Cucco (tranquilli: i bagagli verranno recapitati ogni sera all'albergo della tappa) e il Triangolo Lariano, 8 giorni nei dintorni del Lago di Como, con ritorno in battello. Un solo consiglio: "Lasciate a casa il telefono cellulare. Se proprio dovete portarlo, sappiate che potrete tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino". Se camminare non vi basta, Sightjogging mette a disposizione personal trainer con sensibilità da guida turistica per correre fra i monumenti. Per ora solo a Roma, con 10 percorsi più uno per i disabili.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/vacanze-a-piedi-in-italia$$$In cammino
Mi Piace
Tweet