Weekend a Londra 

Sei pronta? Stai per sbarcare nella città che conta oltre 30.000 negozi e 26 mercatini! Senti già la carta di credito vibrare? Tranquilla: qui trovi opzioni per tutte le tasche...

di Barbara Sgarzi  - 16 Settembre 2008

Vola su Londra con Ryanair (da Orio al Serio e Ciampino, www.ryanair.ie ) o Easy jet (www.easyjet.com, da Linate, Malpensa e Ciampino). Gli orari sono simili: parti nel pomeriggio del venerdì e rientri domenica in serata. I prezzi variano tantissimo anche da un giorno all'altro, per cui ti conviene tenere d'occhio i siti. Senza dimenticare British Airways www.britishairways.co.uk  che spesso propone voli a prezzi interessanti per il weekend. Per dormire, puoi provare il nuovo Easy hotel  www.easyhotel.com , il primo albergo low cost. Occhio però: ha i suoi pro e contro. La location è centralissima (14 Lexham Gardens) ma il risparmio vero (anche solo e 37 per notte) c'è solo se prenoti con molto anticipo sul sito. E le camere sono davvero small, da 6 a 8 metri quadrati. Ma a Londra, chi sta in camera? Se preferisci una soluzione intermedia, Columbia Hotel vicino a Hyde Park (95 Lancaster Gate, www.columbiahotel.co.uk ) è una splendida casa vittoriana dove spenderai circa e 126 per la doppia con b&b.

La città in un click  Su Visit London http://eu.visitlondon.com  trovi tutte le info per vivere la città al meglio: eventi, attrazioni, musei...Dal sito www.tfl.gov.uk  scarichi la mappa della Tube per orientarti appena scendi dall'aereo.

Outlet Inizia in bellezza. Arrivando a Londra con un volo low cost, probabilmente atterri all'aeroporto di  Stansted, un po' decentrato. Nessun problema: c'è un treno diretto che in neanche 50 minuti ti porta a Liverpool Street Station, sulla linea rossa della metropolitana. Che è anche il punto di partenza per arrivare all'Outlet Burberry  (29 Chatham Place), nel quartiere di Hackney. Ti basta restare sulla linea rossa e scendere a Bethnal Green: da lì prosegui con un autobus o con un taxi, per un paio di chilometri. Puoi anche fare una passeggiata e osservare il quartiere più multietnico e vibrante di Londra, descritto da Monica Ali nel suo Sette mari e tredici fiumi. Se sei fanatica del marchio "a scacchi" trovi pane per i tuoi denti: borse, impermeabili, maglioni e abiti di sera, insieme a scarpe e stivali, scontati fino al 70%. Attenzione però: non è possibile provare i capi, se non infilandoli sopra ciò che hai addosso, perché non ci sono camerini, e non sono previsti rimborsi se cambi idea.  Cena e uscire Hai avuto tempo di "scaricare" lo shopping dell'outlet in hotel, farti una doccia e tirarti al massimo per la sera...Dove si va? Prima di tutto a cena, da Belgo Noord (72 Chalk Farm Road). Il locale è caotico e divertente, sempre affollato di ragazzi (fare nuove conoscenze qui è un attimo!) e specializzato in cucina, appunto, belga: cozze, granchi dell'atlantico e montagne di pattine fritte. Ma è la scelta della birra a stupire: decine e decine di tipi, fra cui quella al mango!

Dopo cena, scopri i Coldplay del futuro al Barfly (49 Chalk Farm Road) una catena di locali famosa in tutto il mondo che offre concerti dal vivo con il meglio della nuova musica. E ti scatenerai alla grande con un live pieno di energia! Pensa che oltre al gruppo di Chris Martin sono passati di qui i Franz Ferdinand e i The Darkness.

Riparti alla grande il giorno seguente Hai esagerato con i bagordi notturni? Da Bliss (60 Sloane Avenue, metro Sloane Square), famosissima daily Spa, c'è un trattamento hangover, ossia dopo sbornia... Costa circa e 162 ma ti "lavora" per quasi due ore e promette di far sparire anche il più piccolo accenno di occhiaia o brufoletto da cocktail extra.

Shopping a 360° Al mattino, rivisita due grandi classici che ti stupiranno per quanto sono cambiati. D'altronde basta un anno lontano da Londra per vederla mutare pelle! La zona di Carnaby è tornata a essere interessante, piena di negozietti nuovi. Soprattutto in Kingly court: un cortile verso la fine della via, direzione sud, "occupato" da giovani stilisti che hanno aperto ben 28 showroom di abbigliamento e accessori, su tre piani. Lo stesso a Covent Garden dove puoi comprare le t-shirt "politicamente scorrette" di David & Goliath e fare una sorpresa al tuo lui con un paio di gemelli da camicia eccentrici come quelli di Cuffs & Co. I più british? Quelli con una fiammante Mini rossa! Poi, reinterpreta la zona di Portobello. Scendi alla fermata di Bayswater o Queensway e passeggia lungo Westbourne Grove, fino ad arrivare al mercatino (prima però fermati nel bellissimo centro commerciale Whiteleys, proprio alla fine di Queensway). Westbourne Grove è una delle vie più belle, ad alto tasso di shopping da favola (e di Vip: ci sono avvistamenti di Madonna e Robbie Williams!). Il mercatino puoi trascurarlo: ormai ci sono solo turisti e chincaglierie ed è stato decisamente soppiantato dai market dell'east London (che vedrai domani!). Già che ci sei puoi restare in zona per pranzo, provando il Bumpkin (209 Westbourne Park Road), nuovo ristorante-brasserie che serve solo cibo rigorosamente bio, adorato dagli inglesi. Arrivata  l'ora dell'aperitivo. Torna in Portobello Road e fermati al numero 95, al gastropub Portobello Gold.  Sembra un tipico locale inglese con tanto di freccette e legno scuro, ma appena superato l'ingresso ti trovi in un giardino tropicale dove potrai gustare ostriche annaffiate a piacere con birra o vino bianco cileno.

Tra le onde di Shoreditch

Una piccola pausa in hotel e sei di nuovo in pista. Verso le zone di Hackney e Shoreditch (metro Shoredicth o Old Street), tra le più hip del momento, dove la nightlife è più eccitante (e lontana dagli standard dei tour organizzati!) A cena puoi scegliere fra la cucina jap-fusion e gli arredi minimal di Wagamama (1A Ropemaker Street) oppure il sushi raffinato di  Pham Sushi (159 Whitecross Street). Prosegui la serata con un bicchiere allo Strongrooms (120 Curtain Road). I londinesi lo amano a ogni ora del giorno: tardo pomeriggio per un apinta nel cortile esterno, a cena con un hamburger veloce e poi giù nel basement ad ascoltare musica e ballare. Ma occhio: serve solo come riscaldamento per il piatto forte della serata, il Bar Music Hall (al 134 di Curtain Road: ti basta uscire dallo Strongrooms e fare pochi passi, non male se hai scelto un tacco 12). Al sabato la serata si chiama Anti-Social e si suona la migliore house, electro e techno music di Londra. Se il tuo look è davvero memorabile, il giorno dopo vai su www.weknowwhatyoudidlastnight.com  o www.dirtydirtydancing.com . Potresti essere stata immortalata per la galleria fotografica del weekend!

Arriva Domenica

Mercati, l'imbarazzo della scelta! L'outdoor shopping a Londra ha un problema: è troppo per un solo weekend! Per cui (difficile ma non impossibile) devi fare una scelta. Scenario uno: ti dirigi sicura in zona E1 e fai "tre al prezzo di uno": inizia da Spitafields che ti tenta con abiti, gioielli, oggetti di design e Cd, sotto una tettoia in vetro in Commercial Street. Prosegui con quello dei fiori in Colombia Road per inebriarti di colori e profumi e chiudi in bellezza con le piccole follie da mercatino delle pulci e i profumi orientali di Brick Lane (per tutti e tre i mercati, la metro è Liverpool Street). A pranzo, non perderti Brick Lane Beigel Bake (159 Brick Lane) panetteria di culto che sforna bagel tra i più soffici di Londra. C'è la fila di giorno e anche di notte (all'uscita dalle discoteche) ma ne vale la pena! Scenario due: preferisci lo storico market di Camden, a nord (metro Camden Town o Chalk Farm). Prenditi il tuo tempo: è aperto tutto i giorni, anche se durante il weekend letteralmente "esplode" e potrai trovare abiti vintage davvero originali e moda alternativa, passeggiando lungo il canale. A pranzo fai pausa da Hache burgers (24 Inverness street ). Lontano anni luce dai fast food, prepara squisiti panini homemade con carne scozzese, formaggio di capra e tonno fresco. La rivista TimeOut l'ha appena nominato "Miglior hamburger in città"; ha superato anche lo storico Gourmet burger kitchen (i punti vendita sono decine, gli indirizzi li trovi su www.gbkinfo.com ). Ma ora resta solo il tempo di recuperare i bagagli in hotel e correre all'aeroporto...

Londra Cheap

Quello che dicono tutti è purtroppo vero: Londra è molto cara! Ma con qualche piccolo accorgimento potrai fare lo stesso un weekend da regina. Ad esempio a pranzo: prova la splendida terrazza del ristorante Oxo Tower, nel South Bank (Barge House Street) con vista sul Tamigi da urlo. A cena è praticamente inaccessibile ma a pranzo, sabato compreso, c'è un menu fisso con tre portate a e 46. Oppure dai fiducia agli allievi chef del Westminster Kingsawy College che si esibiscono con i loro piatti al The Vincent Rooms (Vincent square): cena in brasserie a e 28.

Sei appena arrivata e vuoi fare un classico tour? Dimentica i bus turistici; prendi la famosissima linea 11 (si è anche guadagnata una citazione su Wikipedia, l'enciclopedia online) che ferma a Fulham Broadway, Chelsea, Victoria, Trafalgar Square, Bank e Liverpool Street Station. Se sali al secondo piano del double decker, ti godrai lo stesso giro che organizzano le agenzie, ma per un paio di e! Itinerario e fermate su www.londonbusroutes.net .

Notte di strip Sei in città l'ultimo sabato del mese? Non perderti la notte burlesque di Volupté (9 Norwich street, metro Chancery Lane). La prenotazione è obbligatoria perché la serata è sempre affollatissima: informati online su www.volupte-lounge.com  o al telefono (+44 20 7831 1677). È organizzata dalla London school of striptease: una garanzia! E se ti fermi per più di un weekend, al giovedì coi sono le lezioni di strip aperte a tutti, senza bisogno di iscrizione. Basta passare di lì, pagare 10 sterline e ... si parte! (info su www.londonschoolofstriptease.co.uk )

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/vivere-meglio/weekend-a-londra$$$Weekend a Londra
Mi Piace
Tweet