Tutti sotto la tenda 

Divertente, rilassante e low cost: un fine settimana all'aria aperta è un'occasione per uscire dalla solita routine e per regalare ai bimbi un'esperienza elettrizzante. Ma cosa non deve mancare per un sicuro successo?

di DonnaModerna.com consiglia
 

Le vacanze estive sono ancora lontane, ma la voglia di spezzare la monotonia è tanta? Un weekend in tenda è un'idea divertente per regalarsi un assaggio di libertà e relax, oltre che per ricaricare le pile grazie al potere energizzante della primavera. Inoltre, se per i bimbi sarà la prima esperienza all’aria aperta, essa si rivelerà un’emozione indimenticabile.

Leggeri è meglio

Il primo comandamento della vacanza in tenda è l'essenzialità: prepara un bagaglio leggero, che contenga l'indispensabile. Un cambio di abiti e biancheria, una tuta o un pigiama caldo per la notte e un paio di asciugamani a testa saranno sufficienti. Non dimenticare una giacca in caso di brutto tempo, scarpe robuste se la meta è una località di montagna o di campagna oppure sandali per lasciare i piedi liberi in riva al mare, e scarpini di gomma per il bagno.

Un pizzico di organizzazione

Tenda non è necessariamente sinonimo di scomodità: per rendere il tuo soggiorno più confortevole non dimenticare un telo impermeabile da mettere sotto la tenda per isolarla dall'umidità del terreno e una stuoia da posizionare all'ingresso dove lasciare le scarpe evitando di portare all'interno sabbia e terra. Molto utile è anche un materassino gonfiabile in quanto occupa poco spazio e rende il sonno più confortevole e, nel caso la famiglia comprenda bimbi piccoli, un vasino: eviterai corse notturne al bagno.

Pranzi in allegria
Per passare un paio di giorni in tenda non è necessario portarsi dietro un'intera cucina attrezzata: un fornelletto da campo è utile per la colazione e per cucinare un bel piatto di pasta o la pappa per i più piccoli, ma basta portarsi un paio di pentole e una caffettiera. Inoltre piatti e bicchieri di plastica rigida, qualche posata e magari dei tovaglioli di stoffa sono comodi ed evitano la creazione di troppi rifiuti. Punta su cibi semplici, magari da consumare freddi: verdure pronte per essere consumate come carote, finocchi e sedano, e frutta fresca. Sostituendo i cereali “bianchi” con quelli integrali, inoltre, riesci ad assumere una buona quantità di fibre, utili per il buon funzionamento dell'intestino. Per raggiungere la quota di fibre ideali nella dieta puoi aiutarti anche con un integratore specifico come Metamucil, che offre quattro benefici in una sola fibra: lo psillio contenuto in Metamucil, infatti, favorisce la regolarità intestinale, facilita il metabolismo dei lipidi, modula l’assorbimento dei nutrienti e favorisce un’azione lenitiva del sistema digerente.

Una magica avventura

Per i bimbi il campeggio è un'esperienza impareggiabile. L'emozione di dormire tutti vicini in un sacco a pelo avvolgente, ascoltando i rumori della natura, è qualcosa che ricorderanno a lungo. Per rendere l'esperienza ancora più coinvolgente, non dimenticare torce e candele per illuminare la cena e per leggere insieme – o inventare – una storia della buona notte. Un fine settimana all'aria aperta è anche un'ottima occasione per insegnare ai piccoli il rispetto della natura e degli esseri viventi che la abitano, oltre che per educarli al rispetto degli spazi comuni.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/week-end-relax/Tutti-sotto-la-tenda$$$Tutti sotto la tenda
Mi Piace
Tweet