Un picnic da manuale 

La collina erbosa, la tovaglia a quadri e il cestino pieno di leccornie: ecco l'immagine che ci arriva alla mente pensando al più classico dei pranzi all'aperto. I trucchi per organizzarne uno indimenticabile.

di DonnaModerna.com consiglia
 

Un pranzo in compagnia, ma anche un brunch o una merenda, o addirittura una festa di compleanno. È semplicissimo trovare un pretesto per un picnic all'aperto: bastano una giornata di sole e la voglia di stare insieme. Con un pizzico di fantasia, il divertimento è assicurato.

Un occhio al cielo
Una grande tovaglia o una coperta sono la prima cosa da preparare, ma non dimenticare un telo impermeabile o una cerata di grandi dimensioni da mettere a contatto con il terreno: in questo modo eviterai che l'umidità dell'erba bagni irrimediabilmente la tovaglia e darai una base più stabile a piatti e bicchieri. È primavera ma il sole è già forte? Per riparare i bimbi più piccoli non dimenticare un ombrellone oppure, se vuoi fare le cose in grande stile, un piccolo gazebo smontabile: tranquillità assicurata. E se il rischio, invece, è quello di un peggioramento? Scegli una location che disponga anche di tavoli riparati o che non sia troppo lontana da casa: nella peggiore delle ipotesi si può rientrare precipitosamente e apparecchiare sul pavimento del salotto.

Menù: semplice e fresco

La praticità è il primo must per il menù della scampagnata. Scegli cibi non troppo farciti o elaborati e che possano essere mangiati comodamente con le mani. Per iniziare, prepara un pinzimonio di verdure fresche: carote, sedano e finocchi tagliati a bastoncini sono comodi da trasportare e servire in vasetti come quelli vuoti della marmellata. Non possono mancare, poi, le classiche torte salate, piccoli panini o tramezzini farciti con formaggio fresco, insalata e salumi magri, e la frutta di stagione, golosa e rinfrescante. Con un menù di questo genere punti sulla leggerezza e assumi vitamine, minerali e fibre, perfetti per depurarti all'arrivo della primavera. Le fibre, in particolare, sono importanti per il buon funzionamento dell'organismo perché stimolano l'intestino e regolano l'assorbimento dei nutrienti. Per raggiungerne la quota ideale, circa 25 grammi al giorno, oltre a preferire cereali integrali, frutta e verdura, puoi assumere un integratore specifico come Metamucil, che offre quattro benefici in una sola fibra: lo psillio contenuto in Metamucil, infatti, favorisce la regolarità intestinale, facilita il metabolismo dei lipidi, modula l’assorbimento dei nutrienti e favorisce un’azione lenitiva del sistema digerente.

E da bere?

Per tenere a bada la sete senza ricorrere a bevande gasate e zuccherate, stupisci i tuoi amici con bibite fai da te fresche e salutari. Basta arricchire l'acqua naturale o gasata con succo di limone, aggiungendo nella bottiglia anche qualche fetta di agrume fresco, oppure succo di limone e arancia, o limone e ananas. Anche il tè nero e il tè verde sono ottimi per un pasto in compagnia; se vuoi aggiungere un tocco di classe, servili in bottiglie di vetro. Per concludere, non dimenticare un termos di caffè caldo: sarà un piacere gustarlo sul prato insieme a qualche goloso dolcetto.

Due cuori e una coperta

Picnic romantico? Anche l'occhio vuole la sua parte: dimentica piatti e bicchieri usa e getta e porta con te tovaglioli di stoffa, piatti in ceramica, posate “vere” e calici in vetro. Sì, sono più fragili e pesanti, ma in fondo sono solo per due persone e disposti sulla tradizionale tovaglia colorata faranno un figurone.

© Riproduzione riservata
Pubblica un commento
 
 
salute/week-end-relax/Un-picnic-da-manuale$$$Un picnic da manuale
Mi Piace
Tweet